lunedì 14 marzo 2011

Gli Choux (e un paio di spot..)


Chi aspettava il post su Torino rimarrà deluso :-) ci vuole tempo neeè! Ovviamente sono ri-stata benissimo, freddo il giusto (niente che non si possa risolvere con un bel paio di leggings sotto i pantaloni, anche se ho deciso che questa settimana ci provo, ao esco senza calze, ve lo dico..), un bel sole, tantissimi tricolori appesi alle finestre.. Ad attendermi qui i miei bei libroni per il prossimo esame (ah ma tanto prima o poi finiscono, almeno questi!)e pioggerellina simil novembre, ma ormai la primavera è alle porte, non c'è niente da fare, si sente nell'aria.. E viene da se che questo lunedi' coincide con l'inizio di una settimana a base di pilates intenso e ristrettezze alimentari, visto che a Torino e in questo fine settimana lo sport piu' praticato è stato quello con le gambe sotto al tavolino. E lo so che quando parlo di dieta pubblico sempre dolci, ma non è mica colpa mia se sabato era il compleanno della mia amica Giulia e ieri sera abbiamo festeggiato con un buffet di dolci tutti rosa! Questi sono gli choux, mignon, ripieni di panna e con la glassa di zucchero rosa, ma le avevo preparato anche meringhe come queste, ma rosa, dei bicchierini con una mousse di panna cotta e salsa gianduia, e una millefoglie con crema chantilly e gocce di cioccolato venuta veramente bene (non ve l'aspettavate la soddisfazione eh!). Del resto, per lei, questo e altro!
Prima di darvi la ricetta dei bignè, leggermente diversa da questa e anche in versione per Kenwood Chef Cooking, vorrei fare un paio di segnalazioni:
  • non so se avete notato ma nella colonna a lato c'è un bannerino con un autobus rosso: si tratta di una petizione on line per raccogliere firme a favore di una protesta contro il rincaro assurdo dei servizi pubblici di Perugia. Pensate che un biglietto dell'autobus costa 1,50 e consente di prendere un solo mezzo, una sola volta. Andando qui troverete tutte le info e i motivi della protesta, compreso un tariffario che mostra come un abbonamento mensile per uno studente universitario costa 45 euro, contro ad esempio i 18 di Roma (che offre un servizio di un'estensione un tantino diversa..!), mentre cliccando qui in 30 secondi potrete aderire alla protesta con la vostra firma virtuale (ricordate solo di confermarla con il link che vi arriverà subito via mail!). So che di Umbri e di Perugini da queste parti ne passano pochi (a parte lei, che ha già firmato e che ringrazio!), ma anche se la cosa non vi tocca in prima persona, che ne dite di far parte e dare forza al nostro progetto? E non lasciatevi condizionare dalla parte politica, siamo un gruppo di ragazzi svegli e con la testa sulle spalle, ma sopratutto, modestamente, senza padroni! Conto su di voi allora? Graaazie!

  • volevo ringraziare Sara, che dall'inizio dell'anno ha dato una svolta al suo blog andando oltre la sua cucina e inserendo con la grazia che la contraddistingue anche tutte le sue altre passioni: avete visto che mani d'oro? A me piace ancora di piu' passare dalle sue parti, ora, è sempre un viaggio diverso. E' da lei che ho conosciuto il sito Artesanum, dove chi crea oggetti artigianalmente puo' creare il suo negozio virtuale: cosi' ho cominciato anche io, anche se è ancora tutto da fare, organizzare, fotografare (con il cibo sto imparando ma con collane e orecchini sono una vera schiappa), in ogni caso la mia vetrina è questa, ci sono solo tre cosine per il momento, give me some time :-). E invece guardate Sara, che meraviglie!


Pasta choux di Luca Montersino

per i bignè:
200g burro
220g acqua
1,5 g sale
375g uova intere
210g farina 00

per la farcitura:
300ml panna fresca
un cucchiaio di zucchero a velo
un pizzico di polpa di vaniglia

per la glassa:
zucchero fondente
colorante rosso

Preparazione tradizionale: Far bollire in un tegame l'acqua con il burro e il sale. Unire la farina in un sol colpo e mescolare continuamente facendo asciugare il composto sul fuoco, finchè non forma una palla che si stacca dalle pareti del tegame. Mettere tutto nell'impastatrice o planetaria e azionarla con la frusta K (o le fruste a spirale, o un cucchiaio di legno e tanta buona volontà). Dopo circa 1 minuto, aggiungere le uova, una alla volta, aspettando che una sia assorbita dal composto prima di aggiungere la successiva. Mettere il composto in una sac a poche e dosare i bignè sulle teglie rivestite di carta forno (4 30x40, nel mio caso). Cuocere a 220° per circa 15 minuti.

Preparazione con Kenwood Chef Cooking: Mettere nella ciotola acqua, sale e burro a pezzetti. Montare la spatola di gomma per le cotture e porre la temperatura al massimo, velocità 3(c), finchè il burro non è sciolto e l'acqua non arriva a ebollizione. Aggiungere tutta la farina, mettere la velocità a 1(c) e abbassare la temperatura a 0. Far amalgamare bene finchè il composto non forma la palla che si stacca dalle pareti. Spegnere la macchina, montare la frusta K e far andare il composto per circa un minuto, poi cominciare ad aggiungere le uova una alla volta. Procedere come nel modo tradizionale

Farcitura e glassa: una volta cotti e raffreddati, tagliare i bignè o incidere il fondo per riempirli. Sciogliere un cucchiaio di zucchero fondente per 30secondi nel forno a microonde, mescolare bene e aggiungere poche gocce di colorante. Immergere rapidamente le calotte o i bignè interi nello zucchero e far solidificare. Montare la panna con lo zucchero e la vaniglia e farcire i bignè aiutandosi con una sac a poche o con un cucchiaino.

18 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Cominciamo dal biglietto dell'autobus, hai detto 1,50 euro per un solo tragitto? ma è una follia e tremiamo al pensiero che possa diventare una tariffa italiana, bisognerebbe davvero indire uno sciopero, ma da parte degli utenti, non è accettabile un costo del genere.
Salviamo la ricetta dei bignè perchè ci ispira tantissimo e devi sapere che io in particolare ho un debole per i bignè ripieni, non so resistervi e ho una tale voglia di prepararli!
Bacioni da Sabrina&Luca

Luca and Sabrina ha detto...

Abbiamo appena firmato la petizione, ci sembrava il minimo!
Sabrina&Luca

Benedetta ha detto...

e vai! grazie mille cari, vi dedico il mio bignè! un abbraccio!

Saretta ha detto...

Altro che dieta, sto post invita a trasgredire e basta!Tu non esagerare però eh?Quanto sono bellini questi piccoli choux!Granidssima, vai di gamba nuda ;)
Ora vado a vedere òla petizione..ammazza come sono rabbiosi!

raffy ha detto...

perfetti, complimenti...li voglio fare anche io, spero presto!

meringhe ha detto...

wow ma grazie!! Sei la prima persona nel grande mare della rete che mi dedica un intero paragrafo, che onore!! Mi fa molto molto piacere averti ispirata, mi rende orgogliosa, e ora...corro a vedere la tua nuova vetrina.
Grazie ancora, davvero, e a presto
un bacio

sara

meringhe ha detto...

ps. allora non sono l'unica che nel fotografare il cibo se la cava decentemente mentre con collane e orecchini fa pena :)). No a parte le gli scherzi ho visto lo shop e non sono niente male le tue, meglio delle mie comunque!

Claudia ha detto...

Queste bignoline sono perfette...ma in fondo si sa, Montersino è un vero artista...ma anche tu non sei da meno! So per esperienza che è difficile realizzare le ricette dello chef e tu sei stata bravissima!

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Erica ha detto...

Ciao!
Innanzi tutto Anche io aderirò alla campagna contro il biglietto più caro d'Italia...
A dire il vero quando ho iniziato l'università 5 anni fa il biglietto costava solo 70 cent.. che a dire il vero per 10 minuti di tragitto come lo usavo io non erano neppure pochi...
Adesso uso poco l'autobus venendo sempre in macchina, ma 1,50 euro mi sembrano davvero troppi.
Non essendomi ancora laureata ho anche io bisogno del bus qualche volta... va da sè che 3 euro dalla stazione all'arco di via pascoli e viceversa son davvero troppi.

Comunque molto piacere di conoscerti, non sapevo che fossi di perugia (o ho capito male?) ^_^

Andrò subito a firmare e prelevo il banner e lo espongo nel mio blog ^_^

Benedetta ha detto...

@saretta, ma chi è rabbioso? :-) mordiamo solo se ci provocano, te lo giuro!

@raffy e claudia, vi ringrazio!

@meringhe, e ci mancherebbe altro grazie per essere passata!è un vero onore! ;-) un abbraccio

@erica, di perugia ammeee? :-) io so' Ternana!tu di dove sei? scherzi a parte, la regione è una, e per sfortuna di qualcuno anche l'Italia è una, sappiamo bene quanto ci vorrà prima che l'esempio dilaghi..Quando vado a Pg i mezzi li prendo veramente di rado, ma hai visto anche i parcheggi quanto sono aumentati? Perugia è una città di studenti, tantissimi fuori sede, come si puo' speculare sulla maggior fonte di guadagno che si possiede? Quando mi sono resa conto che in confronto anche la parentopoli di Alemanno era piu' economica sono rimasta di stucco, ti ringrazio moltissimo per aver aderito (ricorda di confermare la mail!) e per l'aiuto nella diffusione! Un abbraccio e a presto!

Ramona ha detto...

BUON COMPLEANNO ITALIA! Proprio in occasione dei festeggiamenti dell'Unità d'Italia, Ballarini e il blog Farina, lievito e fantasia hanno indetto un fantastico contest "150 anni in tavola". Si potrà partecipare con ricette tipiche delle proprio regioni e in palio ci sono dei bellissimi prodotti della linea Titanio della Ballarini.
Corri a leggere il regolamento. Ti aspettiamo! http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

Marina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marina ha detto...

Ciao Benedetta, se può interessarti anche a Bologna i biglietti sono aumentati a 1,50 euro ma, che io sappia non c'è l'obbligo di una sola corsa... verifico. Intanto leggo l'informativa.
Complimenti per queste meraviglie mignon,
marina

marifra79 ha detto...

Capisco benissimo il problema! Quando andavo in bus e in treno gli aumenti erano sempre traumatici! Bellissimi i bignè, li avevo in mente per questo fine settimana! Un abbraccio!!!

Rak ha detto...

Che belli! Io ogni volta che tento di farli sbaglio qualcosa.. o forse è la ricetta, chissà! Però complimenti ;-)
Anche io son stata a Torino in questi gionri, e mi son beccata il meglio del meglio della pioggia piemontese XD Ma un bicerin meritava..

Comunque, ho aperto un blog anche io di cucina, mi farebbe piacere avere una lettrice come te!!!

http://decorareunatorta.blogspot.com/

A presto!

Una cucina a pois ha detto...

Ma come, è da lunedì che ci sono questi choux in bella vista e me li sono persi?!?!
Posso tirarmela pubblicamente?!? Lo faccio: io sono una fortunella che può sfoggiare una creazione made by BENEDETTA ;)
Allora avete festeggiato il compleanno?!? Anche io prenoto una festa rosa...
buon w-e cara.
Ti scrivo al più presto

bacio e W la tesi nuova

Carlotta

Riccardo ha detto...

Tutto stellare come sempre, ma la bellezza di questa di questo dolce è resa ancor più irripetibile di un incredibile "manista"....:P

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura me dolci al cucchiaio antipasti pesce piatti unici natale ricotta colazione cucina internazionale panna crostate estate shopping uvetta carne contest merende piatti freschi vegetariano glassa pane pensieri sfizi caffè limone pomodoro recensioni ricette lievitati nocciole zucchine agrumi al forno cipolla pasta di zucchero ristoranti umbria brunch frutta gnocchi insalate mandorle pranzi secondi Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo formaggio gelato meme noci pasta pinoli piselli pistacchio primavera senza burro zenzero zucca burro cene condimenti confort food cucina regionale etsy home made melanzane merenda miele mousse semifreddi trasferte Terni autunno carote creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare marmellata meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza Instagram Santin Torino agrodolce bicchierini bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco conserve contorni crema creme brulee fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list zuppe Abruzzo Germania Molise cacao calcio collaborazioni cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda olio orrore pasta ripiena peperoni piccola pasticceria porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia anatra baccalà bignè biscotti. meme carne cruda castagne cena in bianco di torino cereali charli cheesecake chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale davide scabin dieta proteica dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia guanciale jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale