giovedì 29 novembre 2012

Panini Pretzel


Ricordo bene la prima volta che ho visto la ricetta di questi panini. Anzi, ho visto la foto, ed era di Jasmine e Manuel, che l'avevano appena postata su Facebook. E beh sarà stato sicuramente merito della foto, bellissima, ma sono entrata subito in un turrrrbine di ricordi estivi e del famoso viaggio in giro per il nord Europa. Perchè l'estate dello scorso anno, lo confesso, ho sviluppato una sorta di dipendenza da pretzel, conclamata praticamente subito, quando al terzo pretzel (e al secondo giorno...) nel terzo posto diverso me lo hanno servito farcito di burro.Si si, farcito. No, non volevo dire spalmato. E no, non ho pensato minimamente alle mie arterie nè a quanto un giorno potessero occludersi, ero troppo presa a godermi il fatto che non era colpa mia se quel burro si trovasse lì e quanto ci stesse bene! Ma ammetto che mai ho avuto coraggio di osare questa farcitura, anche perchè questo impasto è talmente buono che ha davvero bisogno di poco altro. Quello stesso pomeriggio, infatti, 10 minuti dopo aver visto la foto e aver letto la ricetta (che poi Jasmine, anzi la mamma, aveva visto da Paoletta, che l'aveva vista da Gaia che l'aveva presa dal libro "Il Pane delle Dolomiti"!) avevo messo su il primo impastino. E la prima sera sono finiti tutti, tranne uno salvato per fare una foto decente con la luce della mattina. La seconda volta lo stesso. La terza volta ne ho fatti una quarantina versione bottoncino per la festa del mio Lui...



Quindi insomma, per capirci, questa è una ricetta che deve girare: non fatevi spaventare dal passaggio in acqua e bicarbonato, ci vuole veramente un attimo. Si impastano, lievitano in tempo per la cena, cuociono in una ventina di minuti (anche meno se li fate piccini!): sono perfetti per l'aperitivo se li fate a Pretzel, ideali per un buffet se li fate piccoli...Buonissimi con lo speck, un buon formaggio e un bicchiere di vino rosso..E a quel punto, chissenefrega se fuori piove! 


Panini Pretzel

300g farina 0
200g farina 00
15g lievito di birra fresco
270g acqua 
1cucchiaino e 1/2 di zucchero
30g burro morbido
10g di sale
+sale grosso (io ho usato il Sale di Cervia) per la superficie

per la soluzione di bicarbonato: 
1litro d'acqua
2cucchiaini di sale
8cucchiaini di bicarbonato


Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida con lo zucchero. Setacciare le due farine a parte, metterne qualche cucchiaio nella ciotola dell'impastatore o in altra ciotola capiente e aggiungere l'acqua con il lievito, per ottenere una sorta di lievitino. Versare in un sol colpo la farina rimasta, a coprire il piccolo impasto. Coprire con un canovaccio e lasciar riposare 30minuti, trascorsi i quali aremo un composto schiumoso che sbuca dalla farina. Iniziare a impastare, a mano o nell'impastatrice, e man mano che prende corpo aggiungere il burro morbido a pezzetti e alla fine il sale. Impastare bene per circa venti minuti, l'impasto è morbido e leggermente appiccicoso, ma resistete alla tentazione di aggiungere farina. Lasciar lievitare per altri 30 minuti, poi preparare i panini o i pretzel delle dimensioni desiderate. Man mano che li formate, poggiateli su una placca rivestita di carta forno, imburrandovi le mani per maneggiare meglio l'impasto. Lasciate riposare i panini per circa 10 minuti, nel frattempo preparate la soluzione di bicarbonato in una pentola e portatela ad ebollizione. Immergete pochi panini alla volta (meglio procedere in "turni" da 4!), rigirandoli con una schiumarola e scolandoli dopo circa 30 secondi. Passateli su un canovaccio pulito e poi rimetteteli sulla placca, andando avanti finchè non avrete immerso tutti i panini. Scaldate il forno a 210°, incidete i panini con una lama molto affilata e cospargeteli con il sale grosso (o con semi di sesamo, di papavero, di girasole...). Cuocete per circa 20 minuti. 






venerdì 23 novembre 2012

Zucca Delica con Quenelles per Salutiamoci


Prima di buttarci a piedi pari nella preparazione del periodo piu' foodbloggeriano dell'anno, ci tenevo particolarmente a riuscire a partecipare per la prima volta a Salutiamoci, iniziativa che non ha bisogno di presentazioni e che ammiro davvero moltissimo. Sono leggermente fissata con l'alimentazione sana, cerco ogni giorno di far capire, a chi per motivi di salute deve necessariamente perdere peso, che mangiare sano o mettersi a dieta non vuol dire per forza mangiare male o in modo triste. Certo, bisogna fare delle rinunce, ma non sempre e non per sempre. Per questo motivo, aderisco molto volentieri al progetto di Salutiamoci, che con le sue linee guida mi ha anche fatto conoscere una serie di alimenti interessanti da introdurre nell'alimentazione quotidiana. Ma veniamo a questa ricetta: la mia zucca preferita è quella piccola, con la buccia verde, la zucca Delica, che compro al biologico che evvivaevvivaevviva ha aperto a circa duecentometri da casa mia. La ricotta invece, viene da una piccola produttrice sulla strada che porta al paese dove vado a visitare: quando la compro è ancora calda e vedo le mucche particolarmente orgogliose di quello che porto via :-). Per il resto vi servirà davvero poco altro: una bella pianta di rosmarino (magari fiorita!), un buon olio d'oliva, sale, pepe e cannella..


Vellutata di Zucca Delica 
con Quenelles di Mousse di Ricotta 

ingredienti per due persone: 
una zucca Delica di circa 1kg 
un cucchiaio d'olio ev
200g di ricotta fresca 
sale
uno spicchio d'aglio
pepe
cannella
rosmarino
acqua 

Pulire la zucca eliminando la buccia e i semi (che possono essere puliti e messi a tostare in forno), tagliarla a cubetti. In una padella capiente, scaldare l'olio con lo spicchio d'aglio e aggiungere la zucca. Fare tostare per qualche minuto, poi salare e aggiungere un rametto di rosmarino. Continuare la cottura aggiungendo poca acqua alla volta,eliminare l'aglio, poi passare la zucca al mixer a immersione per ottenere una crema densa e omogenea. Regolare di sale e di pepe e tenere in caldo. Mantecare la ricotta con pepe, rosmarino tritato e un pizzico di cannella. Servire la vellutata, aggiungere due quenelles al centro del piatto e decorare con un rametto di rosmarino fiorito. 


da Instagram (@benedetta21)


lunedì 5 novembre 2012

♥ Il Vincitore



Avete ragione, lo so, ci è voluto tantissimo...! Mi dispiace avervi lasciato sulle spine, ma tra una cosa e l'altra, non ho avuto neanche un secondo di tempo per cliccare su random.org! Permettetemi di ringraziarvi tutte, non solo per aver partecipato al giveaway (vi ho gia' detto quanto mi piacciono i giveaway?) ma anche per le belle parole che avete avuto per me, in questi 5 anni CUPDZ è cresciuto con me, e non ci sarebbe (e non ci saremmo) riusciti se avessimo parlato da soli, se non avessimo condiviso ogni ricetta ma anche ogni piccola battaglia con tutti voi. Vi ringrazio tutti, quindi, ma permettetemi in particolare di ringraziare alcune partecipanti particolari, alcune amiche di blog che hanno reso questi anni speciali, in un modo o nell'altro, perchè si tratta di ragazze uniche, ognuna delle quali mi ha insegnato o ispirato qualcosa, come la mia cara Saretta, Nepitella e la fantastica Sara...oltre ovviamente alla mia Amica Carlotta (se penso che senza il blog non ti avrei mai conosciuta...!). Un grazie per aver partecipato al Giveaway e per tutto il resto, e un abbraccio a tutte! Ora bando ai sentimentalismi, non ci resta che scoprire a chi arriverà un pacchetto con un poco di zucchero..!

Il commento vincente è quello di...


Giulia!


Alla vincitrice l'invito a contattarmi via mail per indirizzo e scelta del colore..! A tutte le altre non dimenticate di fare un salto all'Etsy Shop, dove potrete trovare i chain bracelets e gli altri accessori, ma anche le nuove etichette per rendere i vostri pacchetti ancora piu' graditi!



LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale