mercoledì 12 gennaio 2011

Cannoli Siciliani - La Cucina Regionale#3


Cominciamo il 2011 (dal punto di vista bloggettaro, ovviamente, mi sono accorta anche io che l'anno nuovo è cominciato da ben 12 giorni sapete? E come promesso qualche post fa, l'ho cominciato depennando il famoso esame, ed è già qualcosa. Mi sono resa di conto di come, ormai, togliersi un esame, anche se con un bel voto come in questo caso, non sia piu' una soddisfazione ma solo un peso in meno. Già mi stava prendendo male, visto che al contrario un esame che va male lo vivo come una catastrofe, e prima non lo facevo affatto, ma parlando con il mio brother ho capito che ad un certo punto è una sensazione diffusa, che non sono poi cosi' strana, è semplicemente una manifestazione del fatto che voglio finire prima possibile. Poi si vedrà...) Cominciamo il 2011 rispolverando la rubrica della Cucina Regionale, dopo la mia Umbria e il quasiMio Molise, oggi ci spostiamo un po' di piu': destinazione Sicilia! E visto che ci sono, oggi mi faccio anche vedere, anche se poco e anche se questa foto risale appunto all'ultima volta che sono stata in questa meravigliosa Isola: gita scolastica del 5' Liceo! E' passato qualche anno ma non sono cambiata poi molto...



Forse il cambiamento fisico piu' grande che posso rilevare è a carico del look, giuro che ora non metterei mai e poi mai contemporaneamente jeans e giacca di jeans :-). E poi forse se tornassi ora in Sicilia e mangiassi tutto quel gelato al pistacchio (pistacchio e nocciola, per la verità), tutti quei cannoli e quelle cassate in soli 5 giorni non penso che tornerei con la stessa taglia! Ricordo ancora il viaggio di ritorno, in treno: oltre a borsone e borsa io avevo anche due bustone della pasticceria in cui mi ero rifornita durante il soggiorno: un pacco di cannoli e due cassate da riportare a casa, se sono figlia di Supermum che ci devo fare (un giorno vi racconterò del viaggio in treno tornando da Parigi in vagone letto con testa e piedi tra piantine di dragoncello e non so che altro..., ma questa è un'altra storia!)
Veniamo ai nostri cannoli: la strada per la perfezione, è ancora lunga, se avete una ricetta perfetta ditemelaaaa! Questa la copiai da un sale e pepe vecchissimo che non so collocare nel tempo, il risultato è buonissimo, l'unica pecca è che il giorno dopo il cannolo non era piu' croccante ma si era ammorbidito, mentre ricordo che quelli di Palermo il giorno dopo erano ancora croccanti come appena fatti...Quindi deve esserci qualcosa che va fatto e che io non ho fatto, o qualcosa che manca, o qualcosa che non va fatto e che io invece ho fatto :-) bando alle ciance, ecco la ricetta!


Cannoli Siciliani
150g farina
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di strutto
1 cucchiaino di cacao amaro
1 tazzina di caffè
1 albume
sale
cannella
aceto di vino rosso, vino o marsala

per il ripieno:
250g ricotta di pecora
80g zucchero a velo
vaniglia
cannella
gocce di cioccolato
pistacchi tritati

Setacciare la farina con un pizzico di sale, il cacao e la cannella, aggiungere lo zucchero e impastare con lo strutto, aggiungendo il caffè e due dita di aceto/vino o marsala. Impastare bene, avvolgere nella pellicola e far riposare per almeno due ore. A questo punto stenderla con il mattarello o meglio ancora con la macchina per la pasta, per ottenere delle sfoglie sottili di circa 3mm. Ricavare dei dischi con un taglia pasta, delle dimensioni delle quali volete i vostri cannoli. Avvolgere i dischi sui cannoli di acciaio, spennellare i bordi con l'albume per farli aderire bene. Prima di passare alla frittura credo sia meglio farli riposare in frigorifero per una mezz'ora, oppure per 15 minuti in freezer: l'importante è aver cura di asciugare eventuali goccioline di acqua che possono formarsi sull'acciaio, perchè poi nell'olio bollente schizzerebbe tutto! Friggere in abbontante olio di semi ben caldo per circa 3minuti, scolarli bene e metterli ad asciugare su carta assorbente. Mentre si freddano preparare il ripieno: setacciare la ricotta un paio di volte, mescolarla bene con lo zucchero a velo, la vaniglia e la cannella. A piacere aggiungere gocce di cioccolato. Riempire i cannoli aiutandosi con un sac a poche. Decorare cospargendo le estremità di pistacchi tritati.



25 commenti:

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Mai stata in Sicilia...ma il profumo di questi cannoli mi inebria e mi fa venire la voglia di partire subito!

Giorgia ha detto...

nemmeno io sono mai stata in sicilia, ma è da tanto che penso di doverci fare assolutamente un giro!
quanto ai cannoli, hanno un aspetto fantastico!

Saretta ha detto...

Ah i cannoli!!!L'ultimo buonissimo l'ho amngiato a Lampedusa...era buonissimo ma meno raffinato del tuo!Sul giorno dopo non ne so nulla ;)
Sei davvero brava, hai iniziato l'anno al meglio.Se può consolarti pure io alla fine dell'uni vivevo un esame in meno come un fardello minore :)E' tipico di chi guarda avanti!
Un abbraccione ed un baciotto

Ginestra ha detto...

Mia cara io vivo a Catania, ti dirò che qui c'è l'abitudine anche in pasticceria di farsi riempire i cannoli poco prima di portarli in casa, sulla tua ricetta niente da dire, mi sembra proprio "la ricetta", ma se scopri il trucco fammi sapere...
baci e complimenti!

Benedetta ha detto...

@federica e @giorgia,DOVETE andare in sicilia, è un posto magico!forza!

@saretta, aaaaaah, mangiare un cannolo a lampedusa..chissà che meraviglia!grazie del conforto, quindi è proprio normale non sono pazza, non del tutto almeno..un abbraccio!

@ginestra, aaaaah, allora è necessario non farli avanzare eh...ti sembra che vada bene la ricetta che ho usato? se qualcuno mi illumina ti informo! grazie!

Cristina ha detto...

I cannoli siciliani sono buonissimi!!!! Come ti capisco per gli esami...non vedo l'ora di finireeeeee!!!!

EliFla ha detto...

Ti sono venuti bellissimi...e ..un esame in meno...è sempre e fondamentalmente un esame in meno ed un successo in più....comunque!!!! BAcioni, Flavia

Pasquy ha detto...

davvero belli e immagino buoni :)

meggY ha detto...

Aiutoooooooooo!Sono divini!
:)
Anch'io amo la Sicilia, resta proprio nel cuore!
Baci

Alessandra ha detto...

Complimenti per il tuo blog e per questa delizia della mia terra che fanno veramente gola. Ciao buon pomeriggio.

valentina cuvato ha detto...

Ciao! amo le ricette regionali, e questi cannoli sembrano veramente squisiti! bravissima! ciao a presto...

raffy ha detto...

che spettacolo...li mangerei tutti, complimenti!

Pensieri e Delizie ha detto...

Ciao! La tua ricetta mi sembra deliziosa. Già solo guardando la fotografia mi viene l'acquolina in bocca. Complimenti e buona serata!

Acquolina ha detto...

che meraviglia! quei pistacchi tritati sono il tocco di classe!!! purtroppo con l'età non si possono più fare certe scorpacciate ma un assaggino certo che sì.... Ciao!
Francesca

Dana ha detto...

Hanno un bellissimo aspetto. Ne farei fuori una dozzina!

Dana ha detto...

Hanno un bellissimo aspetto. Ne farei fuori una dozzina!

Stefania ha detto...

Bellissima la ricetta e anche il tuo nuovo look...ciao !

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che tentazione! e poi il verde (speranza) dei pistacchi è di buon augurio per il nuovo anno!

simoff ha detto...

per fortuna...basta mangiarli con gli occhi i tuoi cannoli!!!quest'estate non me li sono fatti mancare a Noto...nella migliore pasticceria...caldi caldi!!!
Il visggio è stato splendido..Ragusa, Scicli...e si...anche le granite alla mandorla,!!!complimenti per la ricetta..non facile (è vero che dopo gli esami...jeje!)

fantasie ha detto...

Io sono proprio di Palermo, dove tu hai scattato la foto... Io i cannoli non li ho mai fatti, ma la mia mamma, quando io ero piccola, li faceva in continuazione! Se sei interessata chiedo e ti faccio sapere la sua ricetta, anche se ricordo bene che il marsala c'era!
L'unica spiegazione possibile affinché la scorza rimanga bella croccante è quella di impermiabilizzarla col cioccolato, altrimenti anche qui da noi, i cannoli il giorno dopo diventano morbidi! Quindi hai fatto tutto come si doveva!
Una abbraccio dalla mia Sicilia ad una estimatrice! ;)

sabrine d'aubergine ha detto...

Perfetti. Da manuale. Mai fatti e perciò appuntati per future sperimentazioni sicilculinarie. Grazie e a presto!

Sabrine

FairySkull ha detto...

ommamma tutti a me tutti a me!!! ;-D ciao!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Nonostante io tengia il sangue siculo per il 50% non ho una ricetta fissa. Mia nonna li faceva, sì, ma è mancata che io ero talmente piccla che non ho che potuto godere se non dell'aspetto mangereccio della questione.
So che la farcia più verace è costituita da canditi (che quelli di giù son buonissimi, altro che quelli che troviamo qua!).
Tuttavia io se mi trovassi di fronte l'alternativa pistacchio-cioccolato so che la sceglierei ad occhi chiusi...
Inoltre son davvero belli.
Io dico che sei stata bravissima anche con la cialda...

Myszki in cucina ha detto...

La ricetta del cannolo mi mancava proprio e pensavo che fosse moooolto più complicata!
Grazie di questa ricetta!

Benedetta ha detto...

grazie a tutte!

Quindi ho avuto l'approvazione siciliana?

@fantasie, l'idea di impermeabilizzarle con il cioccolato, come faccio per la sfoglia e per la meringa, devo ammettere che mi è balenata, ma non sovrasta poi il tutto? Forse la cosa migliore è prepararli e farcircli poco prima di servirli, tanto le cialde da sole si conservano credo piu' a lungo, ben chiuse, o sbaglio? grazie mille dei consigli!

@parentesinaaa, ma tu hai tutti i pregi? mezza di torino e mezza siciliana? e ti pare giusto? :-)
cmq anche io avevo il dubbio che ci andassero i canditi nella ricotta, ma poi credevo di confondermi con la cassata..secondo me sono buoni sia con i canditi che senza, che te lo dico a fa'? ti abbraccio!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale