venerdì 14 gennaio 2011

Tegolini



In realtà da piccola non mangiavo merendine. Spesso costringevo la Supermum a comprarmele per avere le sorpresine che si trovavano all'interno della confezione, ma non mi sono maaai piaciute. Anzi, vi dovessi dire, l'odore di quel cioccolato quando si apriva la bustina di cellophane mi dava (e mi da) veramente fastidio. Ma che cioccolato e'? Fatto sta che le uniche che mangiavo erano quelle senza cioccolato (lo direste sfogliando queste pagine?Eheh, paradossale vero?), avete presente quella lievitata naturalmente per trecentordici giorni sotto quel fazzolettino immacolato? Ecco, quella. Qualche settimana fa con il mio lui e alcuni amici ricordavamo alcune merendine uscite dalla circolazione, ed eravamo convinti che anche i Tegolini rientrassero tra queste. Inutile dire gli insulti che mi sono beccata per non averne mai mangiato uno: tre strati di pan di spagna, farciti di crema al cacao con base e decorazioni di glassa al cioccolato.


E infatti mi sono messa a pensare, beh cosa ci vorrà mai a rifarli? Oltretutto se invece di una crema al cacao usassi, che ne so, la Nutella, potrei farli la domenica e farci colazione tutta la settimana senza bisogno di conservarle in frigorifero, ma semplicemente nell'alzatina sul bancone...Qualche settimana fa ho fatto il primo tentativo: risultato buono ma non bellissimo, non mi ero presa il tempo necessario perchè avessero un aspetto regolare e gradevole. L'altro giorno invece, ci ho provato di nuovo e...


Ho pensato di portarli a casa del mio lui (che ne ha mangiati 4 di fila alle 6 e mezza del pomeriggio), i suoi coinquilini hanno apprezzato, sopratutto la variazione della Nutella. Solo che come spesso accade con loro, i primi 20 secondi sono di complimenti (senza esagerare eh) poi se ne escono con quello che potresti fare la prossima volta... Perchè pare che i tegolini siano ancora in commercio, mentre quelli che il Mulino Bianco ha smesso di fare sono i Soldini. Ve li ricordate? Quelli con il soldino di cioccolato sopra una merendina completamente glassata (e che ovviamente non ho mai mangiato!): pare che ci fosse una vera e propria filosofia su come mangiare i Soldini, se tenere per ultimo il cioccolatino staccandolo dalla superficie o mangiarlo come prima cosa. Fatto sta che sono stata sfidata...e non rinuncio facilmente alle sfide!


Questa volta ho usato la classica ricetta del pan di spagna: inizialmente avevo pensato di usare questa di Giovanni Pina, ma poi ho pensato che quello è perfetto per le torte farcite, perchè rimane morbido e leggero e non rende una torta a strati troppo pesante. Per i tegolini ci vuole un pan di spagna compatto e "strutturato", ho pensato alla classica ricetta 6uova6zucchero6farina, che poi ho scoperto essere anche quella della Ciliegina, il che mi ha dato la certezza che era la direzione giusta.

Tegolini
per circa 16-18 merendine

per il pan di spagna:
6 uova intere
150g di zucchero alla vaniglia
(in alternativa aggiungete al momento i semi di una bacca)
100g farina 00
50g amido di mais

per la farcitura:
Nutella qb (credo di aver usato circa 250g)

per la glassa:
100g cioccolato fondente

1.Preparate il pan di spagna il giorno prima o la mattina per la sera: mettete nella planetaria le uova e azionatela per rompere i tuorli e mescolarli agli albumi. Aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale e aumentate al massimo la velocità: lasciate montare per circa 20 minuti, finchè non sono bianchi, spumosi e avranno quasi quadruplicato il loro volume. Nel frattempo setacciate due o tre volte la farina con l'amido e quando le uova sono pronte (e scrivono) fermate la macchina e aggiungete la farina poco per volta mescolando con una spatola dal basso verso l'alto per non smontare la massa . Rivestite una teglia rettangolare 20x30 con della carta forno bagnata, strizzata e asciugata, versate piano il composto senza sbattere la teglia e infornate in forno caldo a 170° per circa 45 minuti. Non aprite il forno nella prima mezz'ora, trascorsi 40 minuti fate la prova stecchino.

2.Sfornate e lasciate raffreddare completamente nella teglia. A questo punto staccate delicatamente la carta dal pan di spagna e lasciatelo ancora riposare per almeno due tre ore. Rifilate e i bordi e tagliatelo in tre strati (in senso orizzontale) come se doveste farcirlo. Scaldate la Nutella nel suo barattolo a bagno maria finchè è ben fluida, distribuitela uniformemente sul primo e l'ultimo strato e ricomponete il pan di spagna interponendo lo strato senza Nutella (che sarà anche il piu' morbido e fragile). Premete bene e mettete in freezer per una notte intera.

3.La mattina dopo (servono almeno 6 ore) prendere il dolce dal freezere e rifilatelo bene per ottenere un rettangolo quanto piu' preciso possibile. Tagliate delle fette alte due dita seguendo il lato piu' corto e dividete ogni trancio in due merendine: è importante che si vedano bene i due strati di Nutella da entrambi i lati. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e immergete la base di ogni merendina per circa mezzo centimetro, metendole subito ad asciugare su carta forno con il lato glassato rivolto verso l'alto. Quando tutte le merendine saranno glassate, mettete il cioccolato rimasto in un sac a poche usa e getta o in un dosatore con il beccuccio, o in un cornetto di carta, e quando la glassa sarà asciutta, girate le merendine e decoratele con fili sottili di glassa al cioccolato.

I tegolini sono anche su The Breakfast Review!

53 commenti:

Pensieri e Delizie ha detto...

Ciao! Hai avuto un'idea geniale!! Anche io non mangiavo le merendine (con o senza cioccolato non faceva differenza). Preferivo un po' di pane e nutella a qualunque merendina. Ma le tue saranno buonissime e sicuramente non sapranno di artificiale. Bravissima!

Gialla ha detto...

Buoniiiiiiiiiiii!!!

Golosina ha detto...

Ma complimentiii!!!sono uguali!proprio ieri cercavo sul web ricette di merendine e biscotti della mulino bianco..e la tua...calza a pennello!

EliFla ha detto...

Io ufficialmente ti adoro....a parte che sono perfette...ma sai cosa vuol dire avere una ricetta così???sei mitica...ciao e domani non dimenticare di passare da me, bacioni, Flavia

Benedetta ha detto...

@pensieri, ma lo sai che anche la nutella l'ho scoperta tardi? diciamo alle medie, alle elementari mangiavo i dolci della supermum e basta :-) certo meglio di pane e nutella cosa c'è? la nutella a cucchiaiate forse!un abbraccio

@gialla, buoni davvero!;-)

@golosina, allora non perderti i soldini, work in progress!

@elifla, eheheh grazie, un abbraccio e allora ci vediamo domani...!

Federica ha detto...

mamma mia che bontà!!complimenti!un abbraccio!

Francesca ha detto...

Che bontà sono favolose!!!

Letiziando ha detto...

Nemmeno io ero una gran divoratrice di merendine, ma i tegolini li trovavo nelle case di molte amiche, perciò...
I tuoi però sarei molto molto curiosa di assaggiarli seduta stante, hanno un aspetto perfetto e golosissimo. Allora ti aspetto anche per i soldini ^_^

Bacio e buon wek end
diariodicucina.blogspot.com

Morena ha detto...

Noooo, ma le tue sono venute più belle di quelle confezionate e sicuramente molto più buone..hai ragione, ma che cioccolato mettono??..ha un odore strano!!..Bravissima!! sono proprio belle!!

raffy ha detto...

favolosiiiiiiiiiiii!!! complimenti...sei stata bravissima!

Caterina ha detto...

Ciao! Anche io non mangiavo merendine, men che meno al cioccolato, ma i tuoi tegolini sono perfetti, li preparerò per mio marito! Brava!!!

Strawberryblonde ha detto...

Sono senza parole...ti seguo e basta! Troppo brava!

Trattoria da Martina ha detto...

Ma sono bellissimi! Uguali agli originali!! Che brava! Grazie della ricettina...;)

saretta m. ha detto...

Questo secondo tentativo è perfetto. Sei stata bravissima. E come ti capisco quando dici che le merendine "odorano di finto". Anche io non le compro mai e non le mangio, ma le imitazioni home made mi ispirano parecchio. Ora allora su questi schermi a breve aspettiamo il soldino ;-). Un bacione

Dana ha detto...

Sono venute benissimo! Altro che merendine comprate! Mai prese.
Complimenti!

I fiori di loto ha detto...

ma .. siamo sicuri che non li mangiavi! .. sono uguali, proprio identici.
complimenti sembrano sicuramente anche più buoni!!
c'è un'altra merendina che è andata fuori produzione e non ricordo proprio il nome era fatta come le camille solo che era completamente ricoperta di cioccolato e all'interno aveva una crema di cioccolato.. una bomba insomma.. l'orrore di tutte le mamme, infatti l'hanno subito tolta dalla circolazione :)

LAURA ha detto...

Sono perfetti!!!!! Grazie per la ricetta, la proverò sicuramente!!!
Senza dubbio la sfida dei Soldini la vincerai!!!
Buon week end

chez munì ha detto...

scopro con meraviglioso piacere il tuo blog, elegante raffinato e tremendamente godurioso..

parcheggio dalle tue parti e vengo a trovarti diciamo.. sempre !

:*

valentina

Benedetta ha detto...

@francesca, @federica grazie mille ragazze!

@letiziando, tutta un altra cosa!provali!

@morena, oooooh, sei d'accordo con me che quel cioccolato...ao, puzza, diciamolo e via!:-) grazie a presto!

@raffy, grazie! a presto!

@caterina, si si preparaglieli, secondo me questi flashback culinari li apprezzano!

@strawberry, eeeeeeeeee! grazie mille, tu sei troppo buona, grazie!

@martina, grazie mille, a presto!

@saretta, anche tu? grazie mi conforta sapere che non sono matta,grazie e a presto!

@dana, ma infatti che ce le compriamo a fa quando possiamo farcele da sole? ;-) grazie alla prossima!

@fiori di loto, giurin giurello, questi proprio mai mangiati! Queste di cui parli non le ricordo, ma sempre del mulino bianco? indagherò! a presto!

@laura, ci proviamo dai, non so come verranno ma ci sto lavorando! a presto e grazie per la visita!

@munì, parcheggia pure,c'è posto!grazie di cuore e a presto! :-)

Stefania ha detto...

Sono splendidi, bravissima ! ciao

madama bavareisa ha detto...

devo aver perso il commento per strada---sob..
trovo questa preparazione gteniale, son molto più belle delle industriali e certamente son migliori negli ingredienti e nel gusto. Bravissima!

Virginia ha detto...

Che chicca, Bene!!!

FairySkull ha detto...

son stupendi *___*

Passiflora ha detto...

Da piccola anche io chiedevo a mia madre le merendine -lei non me le voleva comprare- ma poi quando mi accontentava rimanevo delusa! D'accordo con te sul cioccolato industriale.. orribile! i tuoi tegolini invece sono molto meglio degli originali... brava!

Claudia ha detto...

WOW, hai avuto un idea geniale! Ma l osai che se non avessi detto che sono fatti in casa li avrei quasi scambiati per gli originali?! SOno perfetti! E chissà che buopni, saranno anche meglio degli originali, senza conservanti e coloranti!

Cinzia ha detto...

Sono proprio belli!!! Ma chissà quanto più buoni dell'originale...Anche il mio lui sicuramente ne farebbe una strage ^__^
Buona Domenica

Saretta ha detto...

Un capolavolo Bendetta!Io da piccola andavo matta per le merendine al cioccolato del Mulino..roba che ora evito come la peste!Per le tue però..farei carte false!!!!Un abcione

l'albero della carambola ha detto...

Ma che belli!!! io confesso ne ho mangiati tantissimi di tegolini "originali"....ma i tuoi sono incredibilmente belli! Complimenti!

Raffaella ha detto...

Che ricetta cara!
Sei bravissima con qualsiasi ricetta ti cimenti!
Complimenti!^_^
Un bacione
Raffa

( parentesiculinaria ) ha detto...

Belliiiiiiii!!
Buoniiiiiiii!!
Ma son loro davvero! Anzi... meglio garantito!
Anche io non son cresciuta a merendine... e certe mi disgustano abbastanza, ma i tegolini sono nel mito e la riproduzione ci sta...

Myszki in cucina ha detto...

Pensavo che per fare dei tegolini ci volesse la fabbrica del mulino bianco, invece li hai fatti!
Complimenti : )

ricette leggere ha detto...

Quando ho visto la foto ho pensato che fossero gli originali...non ho parole, sei bravissima!

Irmina Díaz-Frois Martín ha detto...

Qué rico...
Un saludo.

marifra79 ha detto...

Io invece le mangiavo ma non tutte! Con alcune avevo la tua stessa sensazione e con altre invece no... e adoravo anch'io le sorpresine nella confezione!!!!
Che brava che sei stata è identica solo che è più buonaaaaa!!!!!!!
Segno subito la ricetta
Un abbraccio

F.~Mezzaluna ha detto...

ciao, complimenti per il blog! bellissime ricette... ti seguo :D
buona giornata

Moscerino ha detto...

questi tegolini sembrano fantasticiiiiii!! ma certo non mi sembrano tanto semplici da realizzare! Facciamo che me ne spedisci uno??? :))

littledesserts ha detto...

cosa vedono i miei occhi!!!!! sembrano quelli del mulino bianco... da copiare assolutamente... complimenti per il blog... trovato per caso, ma non lo perdo più... colgo l'occasione per invitarmi alla mia prima raccolta di ricette con la manitoba tra gli ingredienti, se ti va mandami qualche tua ricetta... e passa a trovarmi... ti aspetto...

Angela ha detto...

cavoli SON deliziosi !!!!!! Bravissima hai le manine d'oro !!!
colgo allora l occasione per invitarti al mio contest. Ti aspetto -!!!

Alexli ha detto...

Il tuo blog è fantastico e che foto! Poi mi fa molto piacere sapere che adori Torino la mia città...in pochi la vogliono vedere per quello che è... Ti seguo sicuramente! Se ti va di sbirciare ti lascio l'indirizzo del mio blog: http://rossolampone.blogspot.com

Ritroviamoci in Cucina ha detto...

nooooooooooooooooooooooo!!! Ma sono la fine del mondo!!! Sei appena diventata il mio idolo personale.
(devi sapere che io sto meditando da un po' di fare in casa i "soldini"... non so quanti anni hai, quindi forse non puoi ricordarli).
Se ti va passami a trovare. baci.

Benedetta ha detto...

ciao! sisi me li ricordo bene, anche se non li mangiavo per lo stesso motivo dei tegolini..ti diro', ho anche provato a farli diverse volte, solo che non sono ancora riuscita a farli perfetti! grazie di essere passata, a presto!

Italian Deligths' Kitchen ha detto...

ciao! sono nuova, ti ho trovato cercando un dolcetto con la nutella. qui nella campagna vicino a Perugia siamo sommersi di neve e così.. io e mia figlia...cuciniamo! adesso provo a fare i tuoi bellissimi tegolini. Poi ti diro'com'è andata! complimenti anche per le foto: bellissime!!

Benedetta ha detto...

@italiandelight: ciao, benvenuta!è sempre un piacere incontrare qualche conterranea :-) anche qui a terni stanotte c'è stata una bellissima nevicata, per fortuna niente di incredibile al risveglio, si cammina tranquillamente!se siete costrette a casa, beh..allora non ci sono proprio motivi validi per non provare i tegolini!fammi sapere come va, eh! a presto e grazie mille di essere passata da queste parti!

Italian Deligths' Kitchen ha detto...

Li abbiamo provati!! La ricetta è perfetta! Dobbiamo migliorare l'estetica ma sono buonissimi!!!
Questo è il risultato: http://italiandelightslounge.blogspot.com/2012/02/tegolini-di-benedetta.html
Li rifaremo!!!

Chef Kef ha detto...

Non c'è bisogno di lievito in questa ricetta?

Benedetta ha detto...

@chef kef, nono, niente lievito! il pan di spagna cresce solo grazie a una buona montatura delle uova :-)

Valentina ha detto...

Ma sono fantastici! Sembrano proprio gli originali, ma sono sicura che siano più buoni!

Laura ha detto...

wow!!
la ricetta non sembra molto difficoltosa...ci proverò! in ricordo della mia infanzia :)
ciao, Laura

mimma ha detto...

che meraviglia.....
ciaoooo!!! ho fatto un giretto nel tuo bellissimo blog!!!
ottime ricette, ben presentate e puntuali nella descrizione con grande attenzione alla salute!!!
ti va di partecipare a mio primo contest??? ci sono magnifici premi dell'ECCELLENZA SICILIANA!!!! non mancare!!!! prendi tutte le ricette che vuoi dal tuo magnifico archivio , consone al tema del contest e non c'è bisogno di ripubblicarle!!!! ti aspetto con le tue preparazioni. Aiutami a diffondere questo contest , condividilo per poter fare , alla fine, un PDF con tanti buoni suggerimenti buoni e salutari per chi lavora tutto il giorno e deve consumare almeno un pasto fuori casa.
http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/01/me-lo-porto-in-ufficio-il-mio-primo.html

ti aspetto con vero piacere


mimma morana

Monique ha detto...

SPETTACOLOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

ilquaderninorosso ha detto...

Sono le merendine che mi ricordano la mia infanziaaaaa.... grazie mille!!!!!
Complimenti per il blog stupendo!!!!
Un abbraccio
Martina

Ilenia Leoni ha detto...

ciao, la tua idea è stata fantastica, io ho provato a seguirti, ma sono riuscita a fare solo un taglio al pan di spagna per mettere la nutella...sono andata storta, mi sapresti dare qualche consiglio? ho usato un coltello liscio, ma si frantumava quando tagliavo
grazie

Paola ha detto...

Stavo girovagando nel tuo blog perdendomi tra le mille ricette e ovviamente perdendomi nel modulo "dolci"!Non potevo non fermarmi qui a commentare!Io le merendine le mangiavo eccome, specie quelle golose, mi hai quasi fatto sanguinare il cuore menzionando i mitici soldini!Puntualmente il soldino lo lasciavo per ultimo, poggiato sul tavolo per "sciacquarmi" la bocca!Anche i tegolini mi piacciono tantissimo, e di certo la tua versione è da provare, sia per il pan di spagna che ha una fantastica consistenza che per il ripieno di nutella...infallibile!E poi quelle righe sopra!? Nemmeno le avessi fatte col righello!Bravissima!Appena blogger si riprenderà dal suo sciopero devo ricordarmi di aggiungermi ai tuoi follower!Splendido blog! :*

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale