martedì 17 gennaio 2012

Riso Rosso della Camargue


Quando vado a fare la spesa non porto praticamente mai una lista. A meno che non sia una spesa "mirata", nel senso che devo preparare una cena o un piatto in particolare, è difficile che sappia precisamente con cosa uscirò. Pero' ho delle abitudini alla rainman, tipo tenere il conto di quanto spendo, arrotondato per eccesso. :-) Cosa che puntualmente viene scombinata dalla Supermum, che infila nel carrello cose non da me autorizzate e che sopratutto mi fanno perdere il conto. Ora, non dico che mi metto a urlare come Dustin Hoffmann, ma poco ci manca! Siamo quindi arrivate al punto che in genere mi chiede il permesso di aggiungere questo o quello. Certo che detto cosi' sembro tremenda! Pensate se ora aggiungessi che il piu' delle volte la risposta è un "no" secco.. A mia discolpa posso dire che il piu' delle volte vorrebbe comprare cose incommentabili, ma non vi farò alcun esempio per salvaguardare la sua dignità  :-) Tutto questo per dire che, tempo fa, l'oggetto in questione era una confezione di Riso Rosso della Camargue. E la risposta è stata si. Non lo conoscevo e per un po' mi sono anche dimenticata che fosse in dispensa, ma l'altro giorno ho deciso di provarlo al posto del Basmati che invece non avevo. E' una particolare qualità di riso integrale, per questo rimane croccante ed è adatto sia a preparazioni come questa che ad essere utilizzato semplicemente come accompagnato a carne o pesce. La prossima volta vorrei provarlo con l'anatra...


Timballino di Riso Rosso della Camargue 
con verdure dolci, zenzero e mandorle al profumo d'arancia

160g di Riso Rosso 
una tazza di piselli
un porro 
una carota grande 
un pezzetto di zenzero ( circa 2cm) 
una manciata di mandorle a lamelle 
la buccia di una arancia
sale, pepe
olio ev



Per 2 persone.Lessate il riso in acqua leggermente salata alla quale avrete aggiunto la buccia di metà arancia, regolandovi con i tempi di cottura indicati dalla confezione. La mia riportava 18 minuti, ma ne sono serviti circa 25! Pulite il porro, tagliatelo a julienne e tritatelo finemente. Rosolatelo in padella con due cucchiai d'olio, aggiungete il sale e fatelo appassire a fuoco lento. Aggiungete la carota, precedentemente pulita e tagliata a cubetti piccoli e i piselli. Io ho usato i nostri piselli (in genere li congeliamo a crudo) direttamente congelati, ma potete tranquillamente usare quelli confezionati! Preferisco comunque i surgelati a quelli in scatola. Lasciate cuocere le verdure aggiungendo un paio di mestoli di acqua calda o brodo vegetale. Regolate di sale e pepe e aggiungete lo zenzero grattugiato. Scolate il riso, eliminate la buccia d'arancia e versatelo nella padella con le verdure. Saltatelo per pochi minuti per farlo insaporire. Se volete servirlo a timballino, sarà sufficiente ungere con poco olio uno stampo a cupola come il mio o uno stampino di alluminio. Pressate bene il riso all'interno e sformatelo sul piatto con un gesto deciso! Completate grattando sopra un po' di buccia d'arancia e con le mandorle a lamelle tostate al volo in un padellino antiaderente.  


ps: vorrei ringraziarvi, uno per uno, per le parole bellissime che mi avete riservato nel post precedente. Avevo gia' risposto ai vostri commenti, ma non mi sembrava abbastanza, quindi vi ringrazio di nuovo di cuore, mi avete fatto proprio bene, e non è poco. Un Abbraccio, anche dal MiticoBalu che sono sicura vi sarebbe piaciuto.

6 commenti:

raffy ha detto...

che prelibatezza... lo segno!

Nepitella ha detto...

Me l'hanno regalato per Natale il riso rosso e questa ricetta calza a pennello :-) Grazieeee!!!

staffetta in cucina ha detto...

L'effetto è stupendo! Non l'avevo mai visto questo tipo di riso, ma adesso mi metterò in caccia. Complimentissimi Benedetta!
A presto
Alessia

Saretta ha detto...

Ecco, io vado da sola a fare la spesa e, anche se ho la lista precisa finisco di arriare a casa sempre carica( e fortuna che sono da sola...)L'ultima volta mi sono spaventata del conto...guardo scontrino e mi accorgo del eprchè:che cavolo mi è saltato in testa di prendere il pepe rosa in salamoia e quelle altre tre cose inutili???FERMATEMIIII
Detto ciò il riso rosso è delizioso, e mi piace molto come l'ghai fatto tu!Anzi, lo copierò ;)
Bacioni dottoraaaaaa

Kiara ha detto...

Ciao Benedetta! Piacere prima di tutto di conoscerti e scoprire questo incantevole blog! E' uno spettacolo! Tornando invece alla ricetta, non conoscevo nemmeno l'esistenza del riso rosso...la Camargue invece la conosco! :-) Splendida idea! E bellissima presentazione! Anch'io faccio la spesa come te, arrotondando per eccesso...solo che la lista me la porto, eccome, se no sarei persa... un abbraccio cara e complimenti per tutto ancora!

Gio ha detto...

anche io non ho quasi mai la lista della spesa, ma proprio non riesco a fare i calcoli :)
il riso rosso lo trovo ottimo e profumato

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale