venerdì 6 gennaio 2012

Vent'anni


Io e Balu ci siamo visti la prima volta la sera del 20 Marzo del 1992. Io ero una bimbetta di quasi 8 anni, lui l'ultimo rimasto della cucciolata di una gatta randagia. Ai Parioli, ma pur sempre di strada. Non ricordo quanti gattini fossero, ma stavano tutti in uno scatolone vicino ai garage. Quella sera pioveva, pioveva proprio tanto. I gattini si staranno bagnando, ho pensato, spostiamoli almeno sotto la tettoia. Ma dentro i gattini non c'erano, non c'era nemmeno la mamma. Oddio, no aspetta..ce n'è uno, uno solo! Ho detto a Papa' che non si poteva proprio lasciarlo li, che poi la mattina dopo lo avremmo riportato giu', che era solo per quella notte. Infondo, pioveva. Ma io e Balu ci siamo innamorati. E quando l'ho portato a casa da Roma, anche la Supermum si è innamorata subito. E' sempre stato lui il capo di casa, ha sempre deciso quando si mangiava, quando si dormiva e sopratutto quando si stava svegli. Ha sempre dormito sui nostri letti, anche quando avevamo ospiti, perchè l'ospitalità è importante. E non si è mai limitato a dormire acciambellato ai piedi del letto, era esperto in posizioni blocca-arti-inferiori dalle quali difficilmente ti liberavi. Per i riposini durante il giorno, invece, ha sempre avuto una grande fantasia. Potevi ritrovarlo su un ripiano della libreria, in un cassetto del como', dentro l'armadio rigorosamente tra i vestiti neri. Oppure dentro una busta, o uno scatolone. Ma sopratutto è sempre stato un micio buono, che sapeva quando doveva venirti vicino, quando avevi bisogno delle sue fusa. Lo capiva quando ero piccola e non riuscivo a dormire perchè mi mancava la Supermum, lo capiva adesso quando stavo seduta vicino al suo cesto preoccupata per lui. 



E magari è vero che gli animali sono animali e non sono persone, ma io e Balu siamo cresciuti insieme. E tornare a casa e non trovarlo più è qualcosa a cui era difficile essere preparati. Per quanto sai che vent'anni per un gatto sono tanti, che prima o poi dovrà succedere. Per quanto sai che è sbagliato e scorretto piangere per un micio quando le persone se ne vanno ogni giorno. Sarà sbagliato e stupido ma ve lo dico, ho pianto tutta la notte. E anche stamattina non è che stia andando molto meglio. :-) Passerà, ma infondo lui sarà sempre in questa casa, sul divano a godersi il sole che entra dalla finestra. 






Mi Mancherai Micetto Mio 

21 commenti:

LittLe ConfectioneR ha detto...

mi dispiace tantissimo.. io ho un cagnolino da poco, e non ti so dire l'affetto che mi ha legato a lui sin da subito.. anche io prima appartenevo a quella "categoria di persone" se cosi si può dire, che non riuscivano a comprendere tutto questo attaccarsi agli animali..non me lo spiegavo proprio..ma ora è tutto diverso, si vedono le cose da un altra prospettiva, e questi "animali" diventano come membri della famiglia, anzi di più..è un amore sconfinato e totalmente disinteressato..pensa però che è stato un gatto molto fortunato, che ha vissuto ben vent'anni grazie a te, e difficilmente avrebbe potuto farlo rimanendo in quello scatolone! un abbraccio :)

accantoalcamino ha detto...

Come capisco le tue lacrime, il mio Lorenzo è vissuto "solo" 17 anni ed ancora adesso, quando lo ricordo gli occhi non rimangono asciutti...ora ho Perla, ha 7 anni e non riesco ad immaginare la mia vita senza di lei...ma c'è tempo.
una carezza con affetto, anche se non ti conosco ma spesso l'amore per gli animali accomuna le persone, buon 2012 e..ciao Balù, gatto fortunato che hai vissuto una vita straordinariamente felice :-)

Giorgia ha detto...

non è sbgliato piangere per un micio perché ci sono tante persone che stanno male benedetta, è giusto piangere anche per lui che ti ha dato così tanto. ti capisco, anch'io ho sempre pianto tanto per i miei cani e gatti, per tutti. da poco è morto silvio, il micio di mia mamma, che è arrivato quando io avevo otto anni ma che è rimasto con lei quando io sono andata via, ed è stato terribile. per farti sorridere: in origine si chiamava silvestro, perché bianco e nero, poi è arrivata zeppola, di cui era gelosissimo ed è diventato un gran bastardone che faceva la pipì ovunque per dispetto (non hai idea su quanti costosissimi libri universitari abbia pisciato, e poi a me toccava comunque studiarci su, mica tirare fuori altri 80-100€!), per punizione è diventato allora SILVIO. poi dopo qualche anno ha accettato la msua sorellina ed è tornato ad essere un coccolone, e per premiarlo è diventato Pipì, perché Silvio era davvero troppo anche per lui! Scusa se mi sono dilungata! Un abbraccio. Giorgia

Una cucina tutta per sè - Ricette senza glutine ha detto...

Io ho da poco perso la mia gatta... Era uscita, come al solito, e non è più tornata... Quando i nostri amici animali vengono a mancare è sempre un grande dispiacere...
Un abbraccio,
Francesca

Simo ha detto...

...ti abbraccio..........

Erica ha detto...

certi animali entrano a far parte della tua vita, diventano parte della tua famiglia e ti entrano nel cuore.
io ti capisco anche se ho un cane e non un gatto, ti capisco perchè ho rischiato di perderlo e ho sofferto solo la minima parte.
devi esser forte, sii forte sul serio.
io ti abbraccio forte anche se non so' chi sei, ma mi hai commossa.
anche se non so' chi sei: so' che sei una persona buona.

Anonimo ha detto...

ora hai un angelo che ti protegge...e sono certa che stia benissimo, lassù. ti capisco perfettamente, e ti abbraccio!

Marina ha detto...

Ieri sera gli Aristogatti erano tutti per te... ti ho pensata.

resy ha detto...

Cara Benedetta, hai avuto la fortuna di condividere 20 splendidi anni della tua vita con un amico che ha contraccambiato il tuo amore e quando si perde un amico è giusto piangere, sia esso un umano o un altro essere che vive su questa terra. Sarà sempre nel tuo cuore, come la mia Briciola che per 14 anni ha condiviso con me gioie e dolori riempiendomi di affetto. Dopo 16 anni, per desiderio di mia figlia, abbiamo accolto un altro amico felino che amiamo tanto, ma nel mio cuore Briciola continua ad avere il suo angolino e così sarà per il tuo Balu, resterà sempre il tuo amico.
Ti abbraccio
Resy

Siza ha detto...

caspita, 20 anni sono veramente una grande fortuna! i miei mici escono tutti i giorni e non c'è giorno che io non stia un po' in pensiero per loro e che non pensi a quanto sarebbe bello che anche i mie figli, un giorno, potessero conoscerli in tutta la loro meraviglia di gatto.
purtroppo so anche troppo bene cosa stai passando e con il cuore ti dico che chi pensa che un gatto sia "solo un animale", non ha capito niente dalla vita. un bacio

smilla ha detto...

Mi dispiace molto per il tuo micetto.
A febbraio è morto il mio gattone, Yoda e a Natale è morta la mia gattona, Mirtilla.
Ti abbraccio forte forte...

piccoLINA ha detto...

Non e' mai sbagliato mostrare di avere dei sentimenti e se questo gatto ti ha dato tanto affetto, sfido chiunque a rimanere impassibile! Anche io ho una gattina che riesce a darmi molto piu' di quanto le do io, gli animali sono cosi....speciali!
Ti abbraccio forte!
Paola

carlotta ha detto...

Mi spiace moltissimo. Un abbraccio e tante coccole

Benedetta ha detto...

Grazie davvero di cuore a tutte voi, le vostre parole mi hanno fatto cosi' commuovere che ho cercato tante volte di rispondervi senza riuscirci. La casa è vuota e mi manca tanto, ma purtroppo è la vita e l'unica cosa che possiamo fare è essere felici e riconoscenti di quanto abbiamo avuto.
Vi ringrazio ancora per il vostro affetto, grazie di cuore.

Alessia ha detto...

oddio...ti abbraccio forte.
La morte, secondo me, è sempre una brutta cosa. Sempre. Perché si spegne una vita. E non esistono vite di serie A e vite di serie B, nonostante si parli di animali e non di persone. Ma in 20 anni insieme condividi tantissime cose. 20 sono tanti e nulla ti toglierà dalla mente l'impressione che si sia chiuso un capitolo (importante) della tua vita.
I gatti poi sono speciali, loro ti scelgono..

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Mi dispiace tanto! Ho una gattina di quasi 15 anni e posso capire cosa vuol dire legarsi ad un animaletto!
Ti abbraccio!

Adriana in Brussels ha detto...

Ti capisco benissimo, col tempo gli animaletti di casa diventano famiglia. Io ho perso i miei due cani successivamente, l'ultimo è morto 2 anni fa e mi manca tantissimo. Ti abbraccio pure io!

PAOLA ha detto...

Mi sono talmente commossa anche perchè ho sempre avuto gatti e per quanto si dica che siano insensibili ed altro, sono invece molto affettuosi ed intelligenti. Un abbraccio, ciao!

sabry ha detto...

Non ti posso leggere...non ci posso pensare....guardo Momi ogni giorno e penso alla sua età...non voglio neanche aprire il suo libretto sanitario e leggere la sua età...non me lo ricordo e non lo voglio sapere, ma sò che ne ha di anni e se penso a ciò che è inevitabile che avvenga mi sento morire. Sò che non servirà ma non sai quanto ti capisco

Anonimo ha detto...

Carissima
ti sono vicina, anche io ho una micetta e non riesco neanche a immaginare il dolore quando non ci sarà più. Come tutte le altren amiche che ti hanno scritto qui, ti abbraccio.
Gaia

Alexli ha detto...

Piangi e non ti vergognare sono nostri amici fratellini pelosi che ci accompagnano per un pezzo della nostra vita e che ci danno tanto... il mio Cesare se n'è andato in poco tempo tanti anni fa e io non ho versato una sola lacrima ero troppo arrabbiata ma ancora oggi ho un groppo in gola ma so che quando il mio Charlie se ne andrà vorrò piangerlo per tutto il tempo che ci vorrà per tutti i motivi per cui tu piangi il tuo Balu..

un abbraccio forte

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale