giovedì 11 marzo 2010

Strudel di Mele


La prima settimana di Marzo è stata luuunga, luuunga, lunghissima. Pensavo di avere qualche giorno di relax dopo la ancora piu' lunga maratona preesame (che è andato bene :-) ) invece sono subito ricominciate le lezioni: l' ultimo semestre di lezioni della mia vita universitaria. E' davvero incredibile che sia in dirittura d'arrivo. Ci manca ancora eh, non fatevi illusioni, ma dopo questo esamone mi sento un po' come quando passo nella galleria del Gran Sasso quando vado al mare, cioè come quando dopo l'ultima curva inizio a vedere la luce infondo e mi sento piu' leggera. Non ho fatto in tempo a rendermene conto che subito mi sono ritrovata nuovamente sotto esame. Il mio cervellino non ha ancora recuperato del tutto ma è sicuramente in buona compagnia in questo paese, in cui alcuni cervelli non recuperano da almeno 50-70 anni e non hanno nemmeno la scusa di patologia sistematica 1. Se per completare il quadro ci mettete anche che ho iniziato a leggere l'ultimo libro di Marco Travaglio, che si intola "Ad Personam" potrete aver chiara l'entità della mia amarezza...

Strudel di Mele
per la sfoglia:
300g farina
un cucchiaino di zucchero
50g burro
un uovo
un pizzico di sale

per il ripieno:
un kg di mele Renetta/Golden
50g pinoli
50g uvetta
50g zucchero
un cucchiaino di cannella in polvere
un limone non trattato
due cucchiai di pangrattato
15g burro fuso

per accompagnare
zucchero a velo
panna montata o gelato alla vaniglia

Per la sfoglia, mettete nella planetaria la farina (o disponetela a fontana per lavorare a mano) , lo zucchero, il sale e azionate la macchina. Aggiungete l'uovo e poi il burro morbido a pezzetti. Impastate per circa 10 minuti finchè non è omogenea, liscia ed elastica, avvolgetela nella pellicola e ponetela sotto una ciotola tiepida (passatela qualche minuto sotto l'acqua bollente, asciugatela e capovolgetela sulla pasta). Cominciate a preparare il ripieno: per prima cosa lavate bene il limone e le mele, prelevate la buccia dal limone e spremetene il succo in una ciotola capiente. Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili, mettendole man mano nella ciotola con il limone per evitare che si scuriscano. Aggiungete anche la scorza di limone, i pinoli, l'uvetta precedentemente ammorbidita in acqua tiepida e strizzata, lo zucchero e la cannella. Mescolate bene e lasciate insaporire qualche minuto. Riprendete la pasta e appoggiatela al centro di un canovaccio. Io ho diviso l'impasto in due parti e ho steso ognuna delle due in un rettangolo molto sottile: ho cosparso l'interno con del pangrattato e ho disposto il ripieno lasciando un margine di un paio di centimetri su tutto il perimetro.Aiutandovi con il canovaccio arrotolate lo strudel e sigillate bene i bordi, spennellatelo di burro fuso e infornate a 180° per 35-40 minuti.

nota1: con questa dose ho ottenuto due strudel di circa 10cm di larghezza e 35 di lunghezza. Uno l'ho cotto subito, l'altro è in freezer.
nota2: quello che resta potete conservarlo in frigo coperto con la pellicola, cosi' quando vi viene voglia, tagliate la vostra fetta, la mettete un minuto nel microonde, montate un dito di panna o vi prendete una pallina di gelato dal freezer e taaadan! lo strudel o si mangia caldo/tiepido o meglio lasciare perdere! :-)
nota3: la foto è quello che è, ma non sono riuscita a farla quando era bello impiattato per i miei amici...!

16 commenti:

Federica ha detto...

complimenti...una strudel eccezionale...me ne passi una fetta??:))) ciao!!

Ambra ha detto...

Che visione celestiale!!Oggi è proprio la giornata degli strudel, tu dolce io salato!!

Castagna e Albicocca ha detto...

mmmmm...io adoro lo strudel di mele!!
Che voglia di averne una fetta!
PS hai cambiato l'header?

Alem ha detto...

complimenti!!!
Lo strudel è uno di quei dolci che mi fanno sempre pensare alle montagne, al profumo dei forni....
buonissimo!

Simo ha detto...

Ma ti è venuto una meraviglia!
In bocca al lupo per il tuo percorso professionale...

Saretta ha detto...

E brava benedetta!Vedrai che liberazione l'ultimo giorno di elzioni, per non aprlare dell'ultimo same!
Strudel da urlo, ne vorrei subitissimo un pezzettino!bacione

Luciana ha detto...

Ciao è fantastico...classico proprio come piace a mio marito...bacioni Luciana

stefi ha detto...

Ciao cara, il particolare di questa foto è bellissimo!!!!!!
Mi immagino come sia delizioso questo strudel!!!!
Bravissima, buon WE!!!

CucinaItaliana ha detto...

Ciao!
Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

Per info:
http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

Scade il 10/04/10.
Buon lavoro!

manuela e silvia ha detto...

Buonissimo questo strudel: semplice, profumato e ricco allo stesso tempo!
baci baci

Mara ha detto...

In bocca al lupo Benedetta.... poi con un nome così (è quello della mia bimba...) non può che andarti bene!!!
Passavo anche per chiederti come procede la decorazione dell'uovo. Se vuoi passare a dare una sbirciatina alla mia mi farebbe str piacere.
Un besos

Moscerino ha detto...

buono buono buonooooooo!!!! sono affamatissima e in preda a perenne voglia di dolciumi! ne voglio subito una fetta, con la panna ovviamente!!!

Benedetta ha detto...

ciao a tutte ragazze, perdonatemi se causa poco tempo non vi rispondo con l'attenzione che meritate e non riesco sempre a passare da voi per ricambiare la visita!

@castagna, siii è cambiato l'header, ti piace? che ne dici?non sono convintissima! pareri apprezzati!

@mara, crepi crepi crepi! grazie!sono venuta a vedere il tuo uovo ed è strabiliante! io sono in alto mare perchè ho avuto un po' di problemi!ma domani dovrei iniziare...spero!solo che sara' lunga!

@mos, ma vuoi postare qualcosaaaaaa? la mia minaccia è sempre valida!!! ;-)

Ely ha detto...

meraviglioso....
ciao Ely

Castagna e Albicocca ha detto...

A me l'header piace!fare la scritta più grossa significherebbe andare a capo, quindi questa dimensione mi sembra buona! E poi sono ingorda e quel tartufo lì mi fa gola!

LaMeringhetta ha detto...

Lo strudel è tra le prossime ricette che devo fare.. personlmente non lo adoro ma in famiglia ne vanno matti.. quindi, aihmè, mi tocca! ;) quello tuo è davvero invitante, complimenti!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale