sabato 25 maggio 2013

♥ New York Cheesecake (Best Cheesecake Ever!)


Eccoci arrivati all'ultimo weekend di Novemb..Maggio, Maggio, volevo dire Maggio. Non so dalle vostre parti, ma qui è di nuovo inverno. Non autunno, in effetti, proprio inverno. Piogge torrenziali che vanno avanti per giornate intere, vento freddo e temperature da Alto Adige. Ieri ho dovuto rimettere la maglia di lana e oggi medito di azzardare una calza di microfibra a settecentocinquantamila denari, ma solo se dovessi sentirmi proprio avventurosa, perchè sarebbe proprio tempo da pantaloni e stivali fino al ginocchio! Proprio mentre scrivo fuori impazza l'ennesimo monsone, diluvia e a tratti grandina, e io guardo con preoccupazione il mio piccolo orticello sperando che sopravviva..! 


Certo, con questo tempo niente di meglio che accendere il forno, preparare una bella cenetta invernale, ehm, primaverile per una seratina romantica o per invitare qualche amico. Il dessert ve lo consiglio io: questa cheesecake! Ricordate questa, buonissima e morbida, o questa, un po' italianizzata (con le stesse fragoline, il raccolto di quest'anno della Nonna del mio Lui e ora che la riguardo anche con lo stesso piatto e la stessa alzatina..che fantasia Benedetta eh!)...? Si, erano buone, ma niente a che vedere con questa. Questa è fantastica! Galeotto fu il servizio di questo mese su Sale&Pepe, proprio sulle cheesecake, che, ormai posso dirlo, sono senza dubbio tra i miei dolci preferiti. Come tutti i dessert americani sono supercaloriche, cosa che se mi conoscete ormai, almeno un po', sapete che proprio non mi va giù. Anche questa ricetta aveva molte, troppe cose in più: troppo zucchero, troppo burro, anche troppa panna secondo me....



Quindi vi do la mia ricetta, con tutte le variazioni apportate, in modo che resti qui ben fissa nella mia memoria, perchè questa è la ricetta definitiva, basterà cambiare il top di frutta in base alla stagione e porterete in tavola un dolce perfetto, cremoso, fresco, per nulla pesante. Perchè a mio parere, quello che fa la differenza, in una cheesecake, è proprio la leggerezza: se avessi dato adito alla mia gola, l'avrei potuta mangiare tutta in una volta. Mi è capitato invece di mangiarne alcune bellissime da vedere, compatte e cremose, ma terribilmente untuose e difficili da mandare giù, anche dopo diverse ore...! E a me piace che dei miei dolci si ricordi il gusto, non quanto sia stato difficile digerirli! 


New York Cheesecake
per una torta da 22cm di diametro

per la base:
250g di biscotti digestive
40g di burro fuso

per la crema:
500g di formaggio Quark
70g di zucchero semolato
60g di zucchero di canna chiaro
una bacca di vaniglia
4 uova
100ml di panna acida*

per il top bianco:
150ml di panna acida*
25g di zucchero a velo

per il top di fragoline:
fragoline di bosco lavate e asciugate
foglioline di menta per decorare



Prepariamo la base: riduciamo in polvere i biscotti, basta metterli in una ciotola e romperli con il matterello o un pestello, versiamo il burro fuso e mescoliamo bene finchè non ha l'aspetto della sabbia bagnata. Prendiamo lo stampo a cerniera, foderiamo il fondo e i bordi con carta forno e versiamo la nostra base. Compattiamola con il dorso di un cucchiaio in modo da renderla più uniforme possibile, tenendo lo spessore maggiore per i bordi, livelliamo bene e mettiamo in frigo a rassodare. Nel frattempo, accendiamo il forno a 160° e prepariamo la crema: basterà la frusta elettica del minipimer. In una boule, mettiamo le uova, rompiamole rapidamente con la frusta e aggiungiamo lo zucchero e la vaniglia. Montiamo bene finchè non diventano chiare e spumose, poi aggiungiamo il formaggio, in due volte, e continuiamo a montare per ottenere una crema omogenea. Completiamo con la panna acida e mescoliamo ancora. Riprendiamo la base dal frigo e versiamo la crema sopra: arriverà proprio sopra il bordo di biscotti, coprendolo completamente. Inforniamo per 45 minuti. Mescoliamo la panna acida con lo zucchero a velo e teniamo da parte. Trascorsi i 45 minuti, versiamo con molta cura la panna acida sulla superficie della nostra Cheesecake, aiutandoci con un cucchiaio per stenderla in modo omogeneo. Rimettiamola in forno per altri 15 minuti. Sforniamo e lasciamola freddare completamente prima di sformarla su un piatto da portata (aspettiamo 5-6 ore, meglio ancora se tutta una notte). Disporre la frutta sulla superficie: a me piace cosi', al naturale, ma potete preparare una gelatina per lucidarla. Conservatela in frigo se vi piace piu' fresca (o in estate!) nelle stagioni dei monsoni, come questa, si mantiene bene anche a temperatura ambiente! 



*Piccola nota sulla Panna Acida (come farsela da sè): spesso non è semplice da trovare. Fino a qualche tempo fa trovavo la Creme Fraiche da NaturaSi, ma pare che la comprassi solo io, quindi la prendono molto raramente! Io ho risolto versando 250 ml di panna fresca in una ciotola, aggiunto il succo della metà di un piccolo limone e mescolando bene. Dopo circa 20-30 minuti, la panna diventa una crema spessa e leggermente acidula, come la panna acida. 


Piccola nota sull'uso della Panna Acida! La prossima volta, voglio provare a sostituirla direttamente e in toto con dello yogurt magro. Non credo che il sapore cambi molto ma di sicuro risparmiamo un po' di grassi e calorie!



16 commenti:

raffy ha detto...

è stupendaaaaaaa!!! posso una fetta???

Gioia ha detto...

complimenti... già solo guardando le foto mi viene un'acquolina!!!

Chiara Setti ha detto...

Semplicemente goduriosa....sul tempo....stendiamo un velo pietoso!!!

Benedetta ha detto...

Certo Raffy!!! :-)

Benedetta ha detto...

Grazie Gioia!! Provala!!

Benedetta ha detto...

Chiara avrei già voglia di rifarla...! Anche perché pure oggi un freddo...! :-( grazie della visita.!

Monica Chiocca ha detto...

Ma è una gran meraviglia!!! Le fette sono assolutamente perfette! A me si spatascia sempre tutta!!

Annalisa Sandri ha detto...

Ciao!piacere di conoscerti!capito qui percaso, blog carinissimo! E' bellissima questa cheesecake!le foto sono veramente belle!Buona serata!
Annalisa di http://www.donnaecasa.it/blog/

Ornella Gialla Daricello ha detto...

Non posso che essere d'accordo con te, è una favola!!!

Baci
Gialla

Carlotta Ercolini ha detto...

è LA PERFEZIONE!!! chissà quanto è buono! complimenti!

Cristiana Beufalamode ha detto...

Ogni volta che ci provo mi delude...mi sembra sempre di non indovinare il formaggio da utilizzare...proverò col quark! Finalmente l'estate è arrivata!

Tantocaruccia ha detto...

Anche una mia amica la fa molto simile, ma lo straterello bianco sopra mi incuriosisce molto, come mi incuriosisce molto la fragolina di bosco sulla cheesecake:)
Ti bacio cara e a presto:**

Conservazione cellule staminali ha detto...

Grande post, devo provare!
La cucina è anche la mia passione nei tuoi articoli si può anche vedere! Saluti

Picetto ha detto...

Tesoro, che MERAVIGLIAAAAAAAAAAA! Cercavo questa ricetta o lei cercava me? Devo provarla, mio figlio minore ne sarà entusiasta. Un saluto affettuoso
M.G.

sabry ha detto...

Ci dobbiamo arrendere quest'anno è andata così... l'estate è "ballerina" un pò ovunque Ma a parte il tempo quando si tratta di dolce accetto tutto anche il forno d'estate e questo dolce è strepitoso

Cristina A. ha detto...

Ho preparato questo dolce e veramente ne è valsa la pena farlo,è delizioso in casa piacque a tutti .Grazie per avere condiviso questa ottima ricetta. Baci

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale