mercoledì 15 novembre 2017

♥ Dieci anni di Blog - Namelaka


Mi fa sempre molto effetto tornare qui, dove il tempo sembra potersi mettere in pausa pronto a tornare in cammino quando serve. O almeno al momento giusto. Ci ho pensato qualche mese fa, quando mi sono accorta che erano passati dieci anni dal giorno in cui avevo preso coraggio e pubblicato il mio primo (inutile!) post. Ho pensato anche a quanto questo piccolo spazio mi aveva dato, quanto ho imparato e quanto sono cresciuta tra queste pagine, per poi passare a riflettere con rammarico su quanto lo abbia trascurato negli ultimi anni.. Senza un vero perchè in realtà, potrei dire per mancanza di tempo, per colpa del lavoro, dei concorsi, dei master, dei precedenti governi di sinistra, dei cambiamenti climatici.. ma forse è stata solo pigrizia e solo adesso mi rendo conto di quanto mi dispiaccia. Ma infondo il bello di un blog personale è anche questo, ed è forse una delle poche cose nella vita che puoi fermare e riprendere quando vuoi, esattamente lì da dove avevi interrotto. Quindi è proprio cosi' che farò, come se avessi scritto ieri l'ultimo post. Perchè se c'è qualcosa che ho capito negli ultimi dieci anni, è che fare troppi programmi è inutile anche (o forse sopratutto) per chi come me fa del tenere tutto sotto controllo la propria massima ambizione. 


E' per questo che, prima di un paio di post di due viaggi spettacolari fatti negli ultimi 12 mesi, vorrei raccontarvi di uno dei dolcini di cui mi sono innamorata negli ultimi tempi, grazie alla mitica Pinella. Una crema vellutata che - se non c'è già - dovrà necessariamente entrare a far parte dei vostri classici, perchè estremamente versatile, rapida e adatta a tutte le occasioni (e a tutte le aromatizzazioni). Si chiama Namelaka, non contiene nè farina nè uova ma panna, latte e cioccolato. La mia ricetta è leggermente più casalinga di quella di Pinella perchè non contiene il glucosio, ma è davvero cremosissima e a prova di dummies! In questo bicchierino, l'ho accompagnata ad una base di briciole al cacao e pistacchi e appena una nuvola di panna montata. Ma non temete, ci saranno presto tantissimi abbinamenti diversi. Dopotutto, abbiamo moltissimi arretrati!


Namelaka al cioccolato bianco e vaniglia

con pistacchi e crumble al cacao

per la namelaka: 
170 g di cioccolato bianco 
3 g di gelatina in fogli (colla di pesce)
100 g di latte parzialmente scremato
200 g di panna fresca 
1/2 bacca di vaniglia 

per il crumble:
100g di burro 
100g di zucchero di canna
80g di farina 1 
20g di cacao amaro 
100g di pistacchi tritati 
per la finitura: 
pistacchi interi non salati
panna fresca montata 
cacao amaro 



La Namelaka va preparata almeno la mattina per la sera, o ancora meglio, la sera precedente all'utilizzo, perchè richiede - per ricette come questa - tra le 8 e le 12h di riposo. Reidratate la gelatina in acqua fredda. Tritate il cioccolato bianco al coltello e mettetelo in una boule. Portare ad ebollizione il latte con la polpa e la bacca di vaniglia, spegnere il fuoco e farvi sciogliere la gelatina in fogli. Versare sul cioccolato bianco mescolando dal centro verso l'esterno della boule per scioglierlo in modo omogeneo. Filtrare in un bicchiere alto ed aggiungere la panna fresca liquida e ben fredda di frigo: emulsionare bene con il frullatore a immersione. Riporre in frigorifero per almeno 8-12h. 
Per il crumble, mescolare brevemente, a mano o in planetaria con la frusta k/foglia, la farina setacciata con il cacao, aggiungere la farina di pistacchi e lo zucchero, infine il burro morbido per ottenere una frolla. Stenderla tra due fogli di carta forno e riporla in frigo per almeno 30 minuti. Prelevare con le mani delle grosse briciole grossolane e irregolari e cuocere in forno preriscaldato, statico a 180'. 
Mettete sul fondo di bicchierini o coppette un cucchiaio di briciole di frolla, coprite con la namelaka utilizzando una sac a poche a bocchetta liscia e terminate con una nuvola di panna montata. Completate con una spolverata di cacao amaro e qualche pistacchio non salato (ma anche salato ci sta benissimo!).


Tip1: la namelaka - Pinella Docet - si puo' fare anche..
di cioccolato fondente:
125 g di cioccolato fondente al 70% 
2 g di gelatina
100ml di latte parzialmente scremato
200ml di panna fresca liquida
 o al latte: 
175 g di cioccolato al latte 
2.5 g di gelatina
100 g di latte parzialmente scremato
200 g di panna fresca liquida

Tip2: La Namelaka può essere anche colata negli stampi di silicone (tipo la semisfera, per esempio, o la piramide..o il savarin..) e conservati in freezer per dessert al piatto o composizione di torte moderne. Si possono sformare da congelati e poi fatte scongelare prima di mangiarle. 

Tip3: La base del crumble di può usare in tantissimi modi: va usata sempre ben fredda per dare la forma preferita in modo più semplice. Potete stenderla e tagliarla con coppapasta e tagliabiscotti, passarla nello schiacchiapatate, grattugiarla con una grattugia a fori larghi, tagliarla a cubetti.. 

Tip4: La base del crumble si presta ad infinite varianti: cambiando la frutta secca, levando il cacao, aggiungendo vaniglia o buccia di limone..

3 commenti:

Giada ha detto...

Anche io adoro pinella! Questo abbinamento è perfetto!
E bentornata!

Beatrice ha detto...

Sembra una ricetta molto gustosa e solo a guardare la foto viene l'acquolina in bocca

lucia ha detto...

Non c’è che dire, il tuo articolo fa proprio venire l’acquolina in bocca, e le foto sono molto invitanti!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale