giovedì 26 luglio 2012

Il Mio Gelato Preferito


Come vi dicevo nello scorso post, (anche) questo mese ho l'onore di comprarire su una delle piu' importanti riviste di cucina d'Italia:  A Tavola. Sulla bellissima rivista troverete infatti due ricettine inedite, corredate da fotografie che piu' guardo e piu' vedo che non sono all'altezza degli standard :-) Abbiate pazienza, i mezzi sono quelli che sono e l'esperienza è quella che è! Per le ricette però, garantisco io: sopratutto per questo gelato, che è in assoluto il piu' buono del mondo (o almeno il mio preferito!), soprattuto da quando ho pensato di aggiungere le Paste di Meliga (ormai saprete che nella mia vita precedente ero piemontese, nè?) , che hanno la consistenza perfetta per rimanere croccanti all'interno della crema. Una vera goduria...



 Ringrazio quindi ancora una volta Guendalina Fortunati per aver pensato a me e a Con Un Poco Di Zucchero, è  stato un vero piacere!




Gelato al liquore Strega con uvetta e Paste di Meliga

per le paste di meliga: 
150g farina fioretto
150g farina 00 
150g burro morbido
la polpa di mezza bacca di vaniglia 
100g zucchero 
1 uovo 
1 tuorlo
un pizzico di sale 
un cucchiaino raso di lievito per dolci


Montare il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia, aggiungere le uova e infine le farine setacciate con il lievito e il sale. Impastare fino ad ottenere una frolla morbida porzionabile con la sac a poche. Utilizzare una bocchetta a stella e realizzare dei biscotti a forma di S, di otto o di piccole ciambelline direttamente su una teglia rivestita di carta forno. Cuocere a 180° per circa 15 minuti e far raffreddare. 



per il gelato: 
4 tuorli
400ml di latte intero
350ml di panna fresca
120g zucchero
150g latte condensato
mezzo bicchiere di liquore Strega
60g uvetta 

Far reidratare  l'uvetta in una coppetta con acqua calda e circa la metà del liquore strega indicato negli ingredienti. Mettere a scaldare il latte in una casseruola fino a quando non accenna il bollore. In una boule raccogliete i tuorli con lo zucchero e lavorare fino ad amalgamarli, aggiungere a filo il latte caldo continuando a mescolare. Subito dopo aggiungere la panna fredda e il latte condensato. Mescolare bene, emulsionare con un mixer a immersione e trasferire tutto in una casseruola, per cuocerlo a fuoco dolce fino a 82°C (senza farla mai bollire). A questo punto è necessario raffreddare il composto il piu' velocemente possibile, aiutandosi con una bacinella di acqua gelata e ghiaccio. Una volta freddo, aggiungere il liquore Strega, mescolare bene e versare nella gelatiera per il tempo indicato dalla vostra macchina.Verso la fine della lavorazione, aggiungere l'uvetta ben scolata e strizzata e quattro o cinque Paste di Meliga sbriciolate grossolanamente. Servire con i biscotti rimasti.

 

martedì 24 luglio 2012

Pancakes alle fave con salmone affumicato


Mai avrei pensato di aspettare e desiderare così tanto la pioggia, sopratutto alla fine di Luglio. Non tanto per riuscire a dormire qualche oretta in piu' la notte (che comunque niente non è!), ma perchè quest'anno, piu' di ogni altro anno, qualche imbecille ha deciso di dimostrare al mondo la sua stupidità. Obiettivo ampiamente raggiunto: da venerdi scorso, sono stati appiccati dolosamente quattro roghi, in quattro zone diverse. Ora, molti di voi sicuramente sono stati in Umbria, ma difficilmente sarete passati per Terni, altrimenti conosciuta come "La Conca": noi si, siamo gente di pianura, ma siamo circondati da colline, montagne e tantissimo verde. Se siete anche voi Instagramaddicted e avete la (s)fortuna di seguirmi (@benedetta21) sapete già di cosa parlo, in caso contrario, giusto per darvi un'idea..



Questo è quello che io vedo dalle mie finestre, quando mi alzo la mattina : non sarà il Colosseo, ma volete saperlo? Io questa vista non la scambierei nemmeno con una Tour Eiffel, ecco, l'ho detto. Essendo una zona prettamente industriale, ed essendo, purtroppo, stati vittime di amministrazioni che hanno consentito di utilizzare l'inceneritore in modo del tutto indiscriminato, se non avessimo tutto questo verde intorno, chissà a che punto saremmo. 



Di certo due foto scattate con l'Iphone non possono darvi l'idea del danno che questi quattro roghi hanno potuto fare; non possono mostrarvi gli ottocento ettari di terreno andati in fumo nè la paura di un centinaio di persone evacuate dalle loro case minacciate dalle fiamme, nè tantomeno il superlavoro di vigili del fuoco e protezione civile che per tutto il finesettimana hanno tenuto per quanto possibile la situazione sotto controllo. Spero, invece, che presto possa essere nota la faccia di chi ha causato tutto questo. 


Passiamo a tutt'altro argomento: mi sono resa conto che era trascorso circa un mese dall'ultimo post, ma nel frattempo Con Un Poco Di Zucchero non ha mica battuto la fiacca: ho avuto l'onore di comparire sul numero di Luglio di "ATavola" con le mie adorate pizzette San Giuseppe e..udite, udite, sarò anche sull'imminente numero di Agosto con due ricettine inedite che non vedo l'ora di mostrarvi. La cosa ha parecchio tirato su la nostra autostima, tant'è che la Supermum è passata da "Ah, mia figlia è Medico" a "Ah, mia figlia è su ATavola". Facciamoci delle domande. 

In tutto ciò, la ricetta di oggi qual è? Ah, certo come no..i Pancakes! 

Pancakes di Fave al Salmone
per 6 persone 

200g farina 
300g fave
220 ml di latte 
250ml di panna fresca 
1 uovo 
burro per la cottura 
salmone affumicato
panna acida o creme freche 
erba cipollina, timo, rosmarino 
sale e pepe 

Lessate le fave in acqua bollente salata, scolatele tenedo da parte un po' della loro acqua di cottura e mettetele per circa 5 minuti in acqua e ghiaccio per mantenere il colore. Sbucciatele e frullatele con un mestolino d'acqua rimasta. Setacciate la farina in una boule, aggiungete l'uovo e mescolate con una frusta versando a filo latte e panna, aggiungete le fave, qualche filo di erba cipollina tritata finemente, e regolate di sale e di pepe. Per la cottura, utilizzate uno stampo per minipancakes, un piccolo padellino o in alternativa ponete un coppapasta della misura desiderata su una piastra antiaderente. Imburrate leggermente la padella e versate un mestolino di impasto. Lasciate cuocere per qualche minuto (finchè il pancakes non si girerà senza fatica) da ognuno dei due lati, proseguendo fino alla fine dell'impasto. Lasciate intiepidire e sistemateli sul piatto da portata. Tagliate il salmone a striscioline e disponetele sui pancakes, aggiungete un cucchiaino di panna acida per condirlo e un ciuffetto di erba aromatica per decorare. 


ps: comunicazione di servizio! Un saluto speciale a due "nuove" amiche di conunpocodizucchero: Alessandra&Elisa :-) Ciao Belle! :-*

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale