mercoledì 23 novembre 2011

Dreamin' of a White...



..Nonono, non ho alcuna intenzione di dire quella parola. Fino a l'altro ieri era caldissimo e gia' da qualche settimana campeggiano le decorazioni per tutte le strade. Ammetto che sto gia' pensando alle mie scatoline regalo, a come allestirle, a quali colori usare, a cosa inserire di nuovo e a cosa tenere di tradizionale. Ammetto che sto anche sbirciando in tutti i vostri blog in cerca di idee geniali, ammetto che ho comprato la pistola per la colla a caldo in vista di tutto questo e ammetto anche che sto raccogliendo tutti i tips in un post che volevo proporvi. Ma è ancora Novembre, cribbio! Per quanto sia allettante pensare di iniziare a fare tutto con largo anticipo, sono abbastanza certa che non accadrà. In ogni caso, propongo di aspettare almeno una settimana per pronunciare la fatidica parola, perchè come dice la Supermum "...non arriva, ti piomba addosso!" :-) 


Da circa un milione di anni a casa nostra si fanno dei biscotti simili a questi, che chiamiamo semplicemente "biscotti bianchi", l'unica differenza è che i nostri sono a base di mandorle. mentre questi sono moooolto moolto ricchi di limone. Sono un incrocio tra i meltaways di Tuki e i Meltin Moments di Sigrid, incrocio nel senso che avevo in mente questi biscotti ma non ricordavo dove li avessi visti (l'età avanza, che ci volete fare.. è brutto segno pensare di spendere una fortuna per un servizio di piatti piuttosto che per un paio di stivali? io dico di si. ) quindi ho cambiato la ricetta di famiglia e mentre cuocevano ho trovato l'origine dell'ispirazione. La mia ricetta non cambia poi molto..
 

Biscotti Bianchi al Limone - Lemon Meltaways 
150g burro morbido
45g zucchero a velo
180g farina 00 
due limoni non trattati
un pizzico di sale
+ 2 cucchiai di zucchero semolato
+ 3 cucchiai di zucchero a velo
 Lavorate il burro con lo zucchero a velo (io ho fatto a mano, probabilmente facendo una montata di burro e zucchero si otterrà una risultato migliore) aggiungete la farina setacciata e lavorate bene il composto. Grattugiate finemente la buccia dei limoni, passandola ulteriormente al coltello se necessario, per ottenere quasi una polvere.Spremete il succo e aggiungete tutto all'impasto.Rivestite due teglie di carta forno e prelevate delle palline di impasto, che schiaccerete con i rebbi di una forchetta, mantenendole ben distanziate. Mettete tutto in frigo per almeno 20 minuti, nel frattempo accendete il forno a 180° e preperate lo zucchero in due ciotoline. Passate velocemente i biscotti nello zucchero semolato e infornate per circa 15 minuti finchè non saranno coloriti. Ancora caldi, passateli nello zucchero a velo e metteteli a raffreddare su una gratella. 

ps: potete preparare le palline, schiacciarle, congelarle e metterle in un sacchetto in freezer. Al momento giusto basterà passarle nello zucchero, sistemarle in teglia e metterle nel forno caldo. ;-)


mercoledì 16 novembre 2011

Dove eravamo rimasti...?


Ah, si. A quando ancora andavo all'Università e ancora c'era quellolì, come lo ha sempre chiamato lei. a fare il presidente del consiglio. Proprio adesso che mi avrebbe fatto comodo un appoggio a Piazza Venezia, da lui che aiuta(va) tutte le ragazze che glielo chiedono (ma anche a quelle che non glielo chiedono, dicono eh). Dicono poi che si parcheggi anche facilmente dentro Palazzo Grazioli, e cioè, avete mai provato a cercare parcheggio da quelle parti alle 8 di mattina? Mica è facile, eh. Di questo, tuttavia, parleremo un'altra volta, perchè questo è il mio primo post da Dottoressa. Ah, quanto mi viene da ridere quando ci penso. Non è normale ridere dei propri traguardi, secondo me. E' passato quasi un mese dal fatidico giorno ma quando mi chiamano Dottoressa ancora rido. Dovrò abituarmi, ma ammetto che con la divisa verde e il camice, oltre a fare la mia porca figura sono anche piuttosto credibile. :-) 


Per questo post di rientro, ho pensato che l'unica cosa giusta da fare fosse una dedica alla Supermum. :-) Senza di lei non sarei mai arrivata in fondo, spero di essere all'altezza e di non deluderla perchè è solo grazie a lei che ho imparato il valore dello studio, dell'impegno e del lavoro. E sopratutto è grazie a lei e a quello che mi ha sempre insegnato che non devo il mio traguardo a nessuno, se non appunto a lei, alla mia famiglia e al mio Lui che hanno sopportato i miei continui devo studiare, si sono risentiti ore e ore di noiosissime materie e mi hanno sempre spinto a non mollare. Grazie Mum, ti voglio bene! 


Vi presento ordunque il libro di ricette della Supermum, dal quale arriva per direttissima questa bella torta di mele, che altro non è che la torta di mele di casa, forse il dolce che facevamo piu' spesso quando ero piccola. E in comune con quando ero piccola, questa settimana ha avuto la totale assenza di ferri del mestiere: Pavel è ricoverato da una settimana ormai (si, lo so che è nuovo..lasciamo stare) e poche ore prima il motore del minipimer si era fermato per sempre (e poi nel giro di ancora meno si sono rotti il portatile e la macchina, ma questa è un'altra storia...). Quindi, come vent'anni fa (oddio che effettaccio che fa dirlo) stamattina ho fatto la torta a mano, servendomi solo di fruste elettriche classe 1980, chiamiamole vintage per darci un tono, per montare gli albumi a neve (ci tengo solo a sottolineare che nel 1980 io non c'ero..). 

                      

Torta di Mele di Casa Nostra 
con qualche piccola modifica..

100g burro pomata
130g zucchero
2 uova
vaniglia
rosmarino
una tazzina di latte
135g farina 00 + un cucchiaio
1/2 bustina di lievito
una manciata di uvetta
un pizzico di sale
2 mele

per il crumble: 
un cucchiaio di zucchero di canna
25 g burro
tre cucchiai di farina 
un pizzico di cannella 
rosmarino 

Mettere il latte per pochi secondi nel microonde, quando è ben caldo, aggiungere gli aghi di rosmarino e lasciarli in infusione per un paio d'ore. Montare il burro con lo zucchero e la vaniglia (ovviamente con una planetaria o una frusta funzionante viene meglio!), finchè non è ben amalgamato e spumoso. Aggiungere un tuorlo alla volta, poi la farina setacciata con il lievito a piu' riprese. Montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale ed aggiungerli al composto mecolando dal basso verso l'alto. Ammollare l'uvetta in acqua calda, strizzarla e passarla in poca farina. Aggiungerla al composto e completare con il latte al rosmarino filtrato. Amalgamare il tutto e versare in una tortiera (22cm di diametro per questa dose) rivestita di carta forno bagnata e strizzata. Sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili, infilandole nella torta a raggiera in modo piuttosto fitto. Accendere il forno a 180° e intanto preparare il crumble. In un ciotola mettere lo zucchero di canna, la farina, il rosmarino tritato finemente e la cannella, aggiungere il burro a pezzetti e impastare velocemente con le dita per ottenere delle briciole che vanno disposte sulla superficie della torta in modo omogeneo. Infornare per 35-40 minuti, facendo sempre la prova stecchino al centro della torta. Fate raffreddare, sformate su un piatto da portata e cospargete di zucchero a velo. Diventa un ottimo dessert da fine cena se la accompagnate con un gelato al rosmarino come fa lui e potete vedere qui! Appena ricompro la gelatiera provo. 



LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale