martedì 29 settembre 2009

Nigella's Cupcakes



Prendere il caffè dopo pranzo, guardando una puntata di Nigella mi rimette sempre, o quasi, in pace con il mondo. Nonostante sia una sua fan accanita penso che questa sia la prima volta che provo veramente a realizzare una sua ricetta, perchè diciamoci la verita', lei è una donna trooppo coraggiosa, molto piu' coraggiosa di me:la maggior parte delle volte sono sazia gia' quando finisce la puntata. Per non parlare di quando, mentre passano i titoli di coda, attacca in piena notte il frigorifero per mangiare gli avanzi spalmati di burro, maionese o caramello...!Come fara' a non pesare 130chili? Ricordo ancora una puntata vista tempo fa in cui preparava una "simple icecream cake" che di simple non aveva assolutamente nulla se non, forse, l'uso del fiordilatte: al gelato mescolava biscotti sbriciolati, gocce di cioccolato pralinato, barrette al caramello spezzettate...e poi copriva tutto con una salsa di burro, panna e caramello. Non siete gia' sazi anche voi al solo pensiero? Non che ad averla davanti farei tanto la difficile eh, intendiamoci...! Questi cupcakes invece sono ottimi per colazione o merenda, la mia variante è stata solo di usare il limone invece che la vaniglia, sia nell'impasto che nella glassa; sono morbidissimi e profumati.

  • Nigella's Cupcakes
  • ingredienti per 12cupcakes grandi o circa 18-20 piccoli
  • 125g burro
  • 110g zucchero
  • 125g farina
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • un cucchiaino scarso di bicarbonato
  • 2 uova
  • un limone non trattato (sia il succo che la buccia)
  • 2-3 cucchiai di latte
  • per la glassa: 200g zucchero a velo e acqua qb
Accendete il forno a 200°c. Mettete tutti gli ingredienti tranne il latte, nel mixer o nell'impastatore: il burro morbido, lo zucchero, la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato, la buccia di limone tritata finemente, le uova e il succo di limone. Impastate tutto finchè non è omogeneo e aggiungete il latte poco alla volta per rendere il composto appena un po' liquido. Sistemate i pirottini in una teglia e riempiteli per meta'. Cuocete in forno caldo per 15-20 minuti: cresceranno in modo regolare, con la superficie piatta che li rende perfetti per ogni tipo di decorazione. Fateli raffreddare, nel frattempo preparate la glassa aggiungendo l'acqua allo zucchero a velo un cucchiaio per volta, montandola bene le fruste elettriche: il fiore è relizzato con pasta di zucchero. Qui la ricetta originale di nigella, dove potete vedere anche le sue decorazioni: fiori e glassa colorata.


mercoledì 23 settembre 2009

Gnocchi di ricotta, fiori e pinoli

Primo giorno di riposo dopo un altro esame messo in archivio. Era davvero un bel mattone, il che spiega perchè stamattina quando mi sono svegliata alle 9 invece che alle 6 mi sentissi un po' piu' leggera, e perchè la leggerezza aumentasse man mano che sistemavo la camera dopo l'uragano "Benedettasottoesame". Questa volta mi ero davvero superata, non erano solo libri quaderni appunti e dispense (oltretutto sono recentemente entrata anche nel tunnel dei postit, tenetevene alla larga se potete!) ad aver invaso ogni centimentro quadrato, c'era di tutto, persino, lo ammetto, la Nutella sul comodino.Eh, la depressione preesame a volte porta anche a questo, non avendo tempo di preparare qualche dolcetto sfizioso ci si accontenta anche di un (...) cucchiaino di Nutella! Tra un paio d'ore è prevista anche una nuova trafesferta per Conunpocodizucchero...a domicilio, ci spostiamo nella Capitale per preparare una cena questa sera, ma non ho resistito all'idea di postare il pranzo di oggi, visto che finalmente avevo il tempo di prepararlo e farlo trovare pronto alla Supermum quando rientrava a casa. Lo so che ho gia' postato qualche volta gli gnocchi di ricotta, ma il bello di questa ricetta, come di tutte le ricette semplici, è che si puo' sempre variare in base alla stagione o a quello che si ha a disposizione.
Scommetto che piacera' molto a lei, che quando li ha provati se ne è subito innamorata. E se la conoscete insomma, vi rendete conto che il suo parere è una assoluta garanzia!

  • Gnocchi di ricotta , fiori e pinoli
ingredienti per due persone
  • 300g ricotta
  • 3 cucchiai di farina
  • qualche foglia di basilico
  • salvia e erba cipollina
  • 100g di fiori di zucca (circa 10-12)
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 20g pinoli
  • sale e pepe
  • un cucchiaio d'olio evo
Avendoli preparati molte volte, ho imparato qualche accorgimento per la perfetta riuscita. Li ho sempre preparati a mano, ma oggi ho provato con l'impastatrice e ovviamente è molto piu' veloce: ho messo prima la ricotta da sola e l'ho lavorata un po', aggiustando di sale e pepe.Poi ho cominciato ad aggiungere la farina a poco a poco e con la macchina in movimento: potrebbe capitare che la ricotta sia molto fresca e quindi umida e vi chieda un po' piu' di farina di quella indicata nella ricetta, ma quando vedete che il composto si stacca facilmente dalle pareti e non appiccica troppo se lo prendete con le mani, è pronto. A questo punto ho aggiunto il basilico spezzettato con le mani e salvia e erba cipollina tritate al coltello, sale e pepe. Infarinatevi un po' le dita e iniziate a fare gli gnocchi, disponeteli su un vassoio e passateli in freezer per una decina di minuti.Io ho provato moltissime forme, da queste semplicissime a pallina, alle quenelles fatte con due cucchiaini o due cucchiai. Qualche volta ho anche messo tutto in una sac a poche con bocchetta liscia e li ho lasciati cadere direttamente nell'acqua bollente tagliandoli con il coltello. Mentre riposano, pulite i fiori di zucca, privateli del gambo e del picciolo interno, tagliateli grossolanamente e passateli in padella con un cucchiaio d'olio, salateli e poi aggiungete un dito d'acqua per tenerli morbidi e fargli terminare la cottura:ci vorranno solo pochi minuti.Quando l'acqua bolle, salatela e tuffateci gli gnocchi semi congelati (potete anche congelarli del tutto e lessarli ancora congelati), da quando vengono a galla, contate 3 o 4 minuti, in base alla grandezza che avete scelto. Passateli in padella con i fiori di zucca, aggiungete il parmigiano e un mestolino d'acqua di cottura, mantecate bene e servite con i pinoli tostati per qualche minuto in un padellino antiaderente.

mercoledì 9 settembre 2009

Cuori di sfoglia all'arancia


Come promesso eccomi qui con la ricettina di queste sfogliatine, dopo una mattinata un po' frenetica divisa tra un catering dell'ultimo minuto per il compleanno della Supermum e qualche doloretto...! Settembre è ufficialmente cominciato, il caldo afoso è finito di colpo e la sera, che arriva sempre prima, chiede che si metta una coperta sul letto. Per me non c'è una stagione che possa competere con l'estate, fooorse la primavera, ma l'autunno e l'inverno non fanno proprio per me. Ho ricominciato a studiare a pieno ritmo, non esco piu' tutte le sere, il mio Lui ha ripreso ad andare a Perugia e prima che possa accorgermene sara' tornato il tempo di esami, lezioni e tirocini. E' incredibile che quello che sta per cominciare è per me il sesto anno accademico: l'ultimo di università (almeno spero!), poi smettero' di essere una studentessa e diventero' finalmente una fighissima specializzanda alla Grey's Anatomy :-)...

Sempre in tema di pazzia, sabato mi sono messa a fare la pasta sfoglia. Non è una cosa particolarmente difficile, è solo una cosa che richiede pazienza. La ricetta come per il Saint Honorè, è di Giovanni Pina, un pasticcere incredibile che io non conoscevo finchè la supermum non ha portato a casa un suo libro di ricette.Tutte quelle che ho provato finora sono incredibilmente riuscite alla perfezione e al primo tentativo, quasi un risultato garantito che non ho riscontrato in altri vari e piu' blasonati pasticceri...Per la prossima volta ho puntato dei biscotti morbidi che devono essere ottimi. La prossima volta pero' proverò ad usare meno burro, magari la meta'.Ah, promemoria: se è moolto mooolto caldo, ripiegate su altra preparazione, o affidatevi al caro buon Giovanni...Rana.

Pasta Sfoglia ricetta di Giovanni Pina.

PANETTO:
500g burro
150g farina 00

Ammorbidire il burro e lavorarlo con la farina fino ad ottenere un composto omogeneo. Modellare un panetto alto circa 4cm, avvolgerlo nella carta da forno e lasciarlo rapprendere in frigorifero.

PASTELLO:
350g farina
160g acqua
25g di uova
un pizzico di sale

Setacciare la farina e porla nell'impastatore. A parte miscelate l'acqua, con l'uovo e il sale e unire il tutto alla farina azionando la macchina con il gancio, per ottenere una massa liscia, elastica e omogenea. Pina consiglia di utilizzare la planetaria, ma non avendola va benissimo anche farlo a mano per quanto sara' un po' piu' faticoso.

A questo punto, infarinate il tavolo da lavoro (io ho infarinato la carta da forno e ho lavorato la pasta li' per rendere piu' semplice la piegatura), stendete il pestello con il matterello ottenendo piu' possibile un rettangolo regolare. Inserite al centro il panetto, e incartatelo come fosse un regalo:piegate una parte di pastello fino a coprire la meta' del panetto, facendolo aderire bene. Ruotate di 180° e ripetete la stessa operazione. Ruotate di 90° e chiudete anche le parti rimaste aperte. Infarinate la superficie e con il matterello schiacciate delicatamente la pasta e stendetela dolcemente formando un rettangolo. Ora inizia la fase della piegatura:
prendete le estremita' laterali del rettangolo e chiudetele verso il centro fino a farle toccare, ottendo qualcosa di simile ad un libro aperto. Ora chiudete il libro per ottenere la piegatura a 4. Chiudete tutto nella carta da forno o nella pellicola e mettete in frigo per mezz'ora. Rimettete ora la pasta sul piano infarinato e stendetela nuovamente con il matterello, ottenete il rettangolo e piegate di nuovo allo stesso modo, per poi riporre ancora tutto in frigo per mezz'ora. Ripetete l'operazione per 4 o 5 volte, poi la pasta è pronta da stendere e usare.


Cuori di sfoglia all'arancia
300g pasta sfoglia
un'arancia non trattata
3 cucchiai di zucchero semolato

Stendete la pasta sfoglia in un rettangolo e tagliate i bordi per renderlo regolare. Prelevate la buccia dall'arancia e tritatela finemente al coltello, mescolatela con due cucchiai di zucchero semolato e lasciate riposare il tutto per qualche minuto. Cospargete la sfoglia con lo zucchero all'arancia, piegate i margini del rettangolo verso il centro e poi le due meta' una sull'altra. Mettete tutto in frigorifero per mezz'ora, poi tagliate il rotolo ottenuto a fette di 1cm circa e ponetele su una placca rivestita di carta da forno. Appiattite i cuoricini leggermente con il dorso di un coltello a lama larga o con il matterello, cospargeteli con lo zucchero rimasto e infornate a 220° per 10 minuti circa, tenendoli d'occhio per toglierli appena prendono colore.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale