martedì 30 dicembre 2008

Il Panettone


Caro 2008, che sei stato un po' pesante per noi del Toro, l'ha detto anche Paolo Fox (che prima o poi sarà casualmente investito da una macchina...) anche se un anno fa aveva pronosticato figli&matrimoni, che, almeno dalle mie parti, non si sono visti (anche per fortuna, cmq). Ora, se vuoi dare la colpa a quel febbraio di 29 giorni, all'inclinazione dell'asse terrestre, a saturno contro, a giove incazzato, al governo (ladro) o al surriscaldamento del pianeta (che poi qua ha fatto pure la neve che non la fa mai...mah) fai pure. Pero' fatto sta che non ho sentito una e dico una persona, che ha detto "ah no, per me quest'anno è stato proprio bello!". Fattene una ragione, ma tutti hanno fretta di lasciarti dietro le spalle, a parte, immagino, quel siciliano che ha azzeccato 6 numeretti qualche mese fa, frantumando tutti i miei sogni di azionista di maggioranza della Juventus. Eeh, vabè, non si puo' avere tutto dalla vita. Quanti buoni propositi avete gia' in mente? Ricordo che quando andavo a scuola, avevo l'abitudine di scrivere sul diario con le mie amiche, al 31 dicembre i ringraziamenti per l'anno passato e al 1 gennaio tutti i miei buoni propositi. I buoni propositi sono gli stessi ormai da qualche anno: fare piu' movimento (maledetti voi che avete comprato tutte le pedane per la wii del centro italia!Non ce n'è piu' una nel raggio di 200km!), studiare ancora di piu', mettere qualche soldino da parte... Propositi prontamente disattesi gia' a fine gennaio :-) . 
Il mio capodanno sara' all'altezza dei miei 66 anni di atleticità (sempre a detta della wii), casa casa e casa. Complice l'influenza che ha preso possesso del mio lui e la carenza di alternative. Almeno di sicuro mangeremo bene! A grande richiesta ecco il panettone realizzato con la ricetta di Adriano. Cosa dire, sicuramente laboriosa come poche altre cose che ho fatto in vita mia, tre giorni dedicati solo a loro, con gente che mi chiamava per uscire e io: "Ehm, non posso, stanno lievitando i panettoni..." Pero' nel frattempo ho fatto la famosa torta nuziale eh, nei tempi morti in cui loro crescevano, eccome se crescevano! Qui sotto la foto prima dell'ultima lievitazione, lo so che ci vorrebbe la foto del prodotto finito, dell'interno e della glassa ma non me ne è rimasto uno da fotografare... Ma erano davvero molto, molto carini. Li ho fatti piccoli piccoli e li ho regalati agli amici (circa 20) mentre i due grandi sono andati alla famiglia del mio lui e a una delle mie zie. Io non sono una grande amante del panettone, pensavo che se lo facevo con le mie manine avrei potuto apprezzarlo di piu'. A me è piaciuto, ma forse sapeva troppo di burro... In ogni caso è una grandissima soddisfazione (anche se il kenwood stava per alzare bandiera bianca..!), la pasta dentro era perfetta, ben lievitata, morbida. Penso comunque che si possa fare di meglio! 
Se volete cimentarvi, la ricetta è questa Adriano è una persona squisita come le sue ricette, ha risposto a tutte le mie richieste d'aiuto ed è sempre disponibilissimo. Grazie mille! ;-)

A tutti voi, un meraviglioso inizio

grazie a tutti coloro che passano a vedere quello che combiniamo 
e lasciano pensieri, idee e parole...

lunedì 29 dicembre 2008

I Pepatelli Molisani



Archiviata questa prima parte delle vacanze di Natale, eccomi di ritorno insieme a un pochino di sole (almeno dalle mie parti..). Vi ringrazio per gli auguri che mi avete lasciato tra i commenti e via mail, e chiedo scusa per l'assenza ma, come sapete, la wireless cittadina che figurava tra le tante promesse elettorali è ancora lontana e mi sono connessa con la chiavetta praticamente rubata al mio zionzo...il che mi precludeva di stare connessa un'ora a scrivere un post come si deve. In realtà avrei una marea di foto da farvi vedere, perchè nell'ultimo periodo abbiamo cucinato con gli stessi ritmi (e le stesse quantità) di una famiglia di obesi americani; la settimana prima di Natale mi sono controllata, ma 24,25,26 e 27 ho dato il meglio di me.:-) Non posso resistere alla lasagna di mia nonna, che non è una lasagna normale, ma presto la vedrete con i vostri occhi. Babbo Natale è stato generoso con me, mi ha portato la wii (evidentemente ha saputo che sono cresciuta con il Nintendo...), un biglietto per un concerto, un po' di soldini e un libro. 
Come sempre all'alba del 29 dicembre, ancora non si sa cosa faremo a capodanno, festa odiosa, in cui sembra che tutti siano condannati a divertirsi per forza, cosa che, vista la scarsità di proposte decenti qui intorno, risulta piuttosto difficile. Ogni anno a settembre diciamo di prenotare per andare da qualche parte, ma poi non lo facciamo mai... E al 29, come dicevo, ancora siamo in cerca di idee straordinarie... che solitamente dal cielo non piovono mai!

Passiamo al cibo va, lo so che questi biscottini ve li avevo già proposti l'anno scorso...pero' mi sono talmente divertita a farli con la mia nonnina un po' di tempo fa, che queste foto meritavano di essere mostrate a tutti! I pepatelli sono dei biscotti a base di mandorle e miele che facciamo ogni anno per Natale, insieme a molti altri che vi mostrerò prossimamente, in largo anticipo sul Natale 2009...

La ricetta la trovate qui, è proprio la stessa...ma vi prometto che domani arrivera' qualcosa di nuovo! 



lunedì 15 dicembre 2008

Matrimoni, foto e vecchi amici




Fa un certo effetto ritrovarsi intorno ad un tavolo un sabato sera qualunque, con le persone con cui sei cresciuta e che ora non vedi piu' tanto spesso, che vedi cambiate ma fondamentalmente sempre uguali. Fa un certo effetto se siete li' per un motivo preciso quanto strano, inusuale per voi. Fa un certo effetto se a un certo punto escono fuori vecchie foto, in cui tu eri molto piu' piccola, molto piu' magra e atletica perchè ancora giocavi a pallavolo, quando stare fuori tutta la notte a capodanno era veramente un evento e andavi in motorino in due perchè la patente ancora non ce l'aveva nessuno. Fa un certo effetto se siete li' perchè siete tutti ormai abbastanza grandi da dover far riempire di nuovo le brocche di vino (anche se ora la patente la avete tutti...) e perchè siete talmente grandi, che uno di voi si sposa. Nessuno di voi è pronto per "pensare" una cosa del genere, anche se dopo i fiori, la torta e l'anello di fidanzamento tutti provate a dire le cose giuste, un po' perchè la notizia del matrimonio è arrivata un po' alla sprovvista, un po' prematuramente forse, ma non sta a voi giudicarlo, a voi sta solo essere felici per il vostro amico. Ma tutti pensano la stessa cosa: quando siamo cresciuti cosi' tanto? 

Allora per cercare di addolcire un po' la tensione, soprattutto la mia, lo ammetto, è arrivata l'idea di fare questa sorpresa alla futura sposa: un anticipo, in piccolo certo, della torta nuziale che vedremo il prossimo 19 luglio, alla cerimonia religiosa alla quale siamo invitati. Era tanto che volevo fare una torta cosi', l'occasione era perfetta. Sono tre pan di spagna farciti di crema pasticcera arricchita con gocce di cioccolato, rivestite di crema al burro e poi ricoperte di pasta di zucchero. Sullo strato superiore ci sono quattro calle, sempre di pasta di zucchero semplicemente con qualche goccia di colorante giallo per fare i pistilli, mentre sugli altri strati le decorazioni sono di ghiaccia reale. Intorno allo strato inferiore avevo messo un nastro di raso bianco. Ai futuri sposi è piaciuta moltissimo e anche a tutti gli altri.


Si, anche a me è piaciuta molto, nonostante il timore che fosse troppo stucchevole, magari al prossimo matrimonio usero' una crema al limone...! 
Ringrazio molto Marjlet per i consigli, lei è maestra in queste torte decorate!Grazie mari!

Tantissimi auguri a Luca e Giulia

mercoledì 3 dicembre 2008

I Macarons...(e il panettone!)

Voilà, eccomi qua! Lo so che manco dai tempi in cui ancora non c'era la crisi (...), da quando i conflitti d'interesse non facevano piu' notizia e quando ancora la costituzione affermava il diritto di professare la propria religione liberamente...insomma millemilioni di anni fa! Sono stata un po' impegnata con tante cose e, anche se ho passato la maggiorparte del mio tempo in macchina negli ultimi 7 giorni, sono riuscita a provare questi piccoli dolcetti che mi hanno sempre incuriosito, una via di mezzo tra meringhe e biscotti, strafamosi in Francia ma anche tra i foodbloggers. Pensavo fossero difficili, o almeno che avrei fatto uno dei miei classici pastrocchi, invece sono venuti perfetti, compatti, friabili, con la superficie liscia e leggermente bombata. Come sapore li ho trovati invece un po' troppo forti, mooolto cioccolatosi, e ho pensato che potrei apprezzarli di piu' ad esempio al limone o al pistacchio... Varianti che presto provero', nel frattempo vorrei provare a fare il panettone, qualcuno ha qualche ricetta collaudata da propormi? Graaazie... Intanto ecco la ricetta dei macarons, presa da un libricino che mi ha portato la Supermum l'ultima volta che è andata a Paris...

  • Macarons au chocolat
  • 200g albume
  • 50g zucchero semolato
  • 450g di zucchero a velo
  • 250g di farina di mandorle
  • 20g cacao amaro
  • un pizzico di sale
Montare gli albumi nella planetaria o con le fruste elettriche, aggiungendo in tre riprese lo zucchero semolato e il sale. Quando il composto è ben montato, aggiungere lo zucchero a velo setacciato con la farina di mandorle e il cacao, poco alla volta e mescolando con una spatola delicatamente dal basso verso l'alto.  Preriscaldare il forno a 150°, rivestite una placca da forno con la carta o il silpat e mettete il composto in una sac a poche con bocchetta liscia da circa 1 cm di diametro. Mettete dei piccoli ciuffetti di composto di circa 3-4 cm di diametro, mantenendoli piu' bassi possibile e tenendoli ben distanziati uno dall'altro. Fate cuocere per circa 15 minuti. Aspettate che si raffreddino prima di staccarli delicatamente dalla teglia. Vanno farciti e accoppiati a due a due, io ho utiliazzato la ganache di Pinella (strepitosa!)


LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale