lunedì 30 giugno 2008

Paura e Delirio a Castel Romano


Un altro lunedì alle porte, un'altra settimana dietro le spalle. Vari progetti per l'immediato futuro: prima di tutto preparare un altro esametto per la settimana prossima. Altra cosa che mi preme molto è completare (ma dovrei dire riniziare, visto che le ultime settimane pre esame sono state deleterie) la mia remise en forme, visto anche che ieri sera per vestirmi per una festa ci ho messo un'ora e una busta di magliette&affini da regalare a chiunque stiano meglio di come stanno a me...Poi c'è il compleanno di Papà, che implica uscire a cercargli un regalo e una trasferta romana con ritorno in notturna.Questa settimana dovrò anche dare l'anticipo per la vacanza (mai prenotato cosi' presto in vita mia), il che implica che dovrò vendere millemila collane&bracciali (e dopo il boom dei mesi precedenti ora sono in fase di stallo, anche a causa della forzata reclusione pre esame). Infine per il we altra trasferta da nonna e cuginetti, magari ci scappa pure mezza giornata di mare, chissà...poi lunedì tutta scottata a fare l'esame, che tattica vincente!E mentre sono ancora in attesa del pacco asos, nella passata settimana, a parte il peso dell'esame (quante volte ho scritto esame nelle ultime 10 righe?uccidetemi!) tolto, è successo qualcosa di veramente sconcertante: uno dei miei migliori amici, mentre io e la mia amica vagavamo per le irreali viuzze dell'outlet senza comprare nulla, ci ha chiamato al cellulare. Fin qui niente di strano e inquietante. Se non che la mia amica, mentre parlava e camminava, si blocca di colpo: "Che coooosa!?" Uh!Che cosa che? Che è successo? Mi faccio dare il telefono (so essere mooolto convincente a volte:"passamelo passamelo passamelo passamelo passamelo dai passameloooooo!" ). Ci sediamo a un tavolino di un irreale bar nelle irreali viuzze dell'outlet. "Allora, parla con me, che succede?" E dall'altro capo del telefono, qualcuno dice "Ci sposiamo!" (con la stessa disinvoltura, anzi forse con ancor più disinvoltura, con la quale si direbbe: "Ho deciso di trasformare la mia boccia del pesce rosso in un'acquario d'acqua dolce"). Che cooooosa?! La mia amica continua a blaterare con lo sguardo fisso nel vuoto: no,no no no dai non è possibile, diglielo, non glielo stai dicendo, diglielo che è presto, diglielo, glielo dici? E certo che glielo dico, aspetta. Ehm,Ehm: "Caro, lo sai quanto siamo felici per te, quando ce l'hai fatta conoscere la prima cosa che ti ho detto è che è fantastica, che la ringraziavo perchè ti fa essere di un felice come non ti avevo mai visto, che è carina, simpatica, intelligente (adora le scarpe!)...Ma, tesoro mio, non ti sembra un po' prematura come decisione? Infondo vi conoscete appena da..quanto?Un paio di mesi? Nemmeno..!?un mese e mezzo, appunto...Ma certo che la ami, si, lo so che lo senti quando è quella giusta...ma potete stare insieme e amarvi anche senza sposar...EEEH?Ah, avete già scelto la data...Maggio!?Ma come maggio, ma dai almeno...che?! hai gia' chiesto il prestito per il matrimonio?Ma caro, aspetta, parliamone un attimo, dimmi...i fiori?!Avete gia' scelto i fiori?..." E di qui procedendo in un'irreale conversazione che più andava avanti e più diventava irreale.. Io sono davvero felice per lui, non voglio fare l'amica guastafeste, non voglio togliergli entusiasmo, ma...prima di tutto si conoscono da un nanosecondo, non sono mai stati insieme per piu' di 3 giorni di fila e dopo 2 mesi chi non ha l'entusiasmo alle stelle?E poi lui ha concluso a maggio una storia di 3 anni (dopo 3 giorni si è rifidanzato..). Oltre ai miei dubbi per lui, ci sono anche altri dubbi di tipo esistenziale, del tipo: da quand'è che fidanzarsi non è piu' abbastanza?E così che funziona? Uno del gruppo decide che stare insieme ed essere fidanzati non è più sufficiente e innesca una reazione per cui chi è "solo" fidanzato è un passo indietro? (per non parlare di chi non è nemmeno fidanzato!)Da qui in poi bisogna diventare adulti? Io non sono d'accordo. E non mi venite a dire che è inevitabile, che è il corso della vita, che il tempo passa e bisogna crescere e blablablabla... E' inaccettabile e basta!Ecco!
Comunque, per rallegrarmi partecipo al Meme "L'angolo del Caffè" di Imma di CaffeineForTwo. Stavo pensando che è proprio incredibile che grazie ai blog e ad internet ci si possa confrontare e tenere in contatto con persone di tutto il mondo! Grazie alla mappa di Alex di Cuoche dell'altro mondo, potete sapere dove sono tutti i blogger con cui gozzovigliate virtualmente!Tornando alla ricettina, l'ho presa da qui, ho fatto delle modifiche che spero di ricordare (ovviamente non ho annotato nulladinulla!) e non era perfetta quindi altre andrebbero fatte.
  • Torta cremosa al caffè con cuore di cioccolato

composizione:

  • base di pan di spagna
  • cremoso al caffè
  • cremoso al cioccolato
  • cremoso al caffè a chiudere
  • decorazione con briciole di pan di spagna e gocce di cioccolato

ingredienti:

per il cremoso al cioccolato:

  • 225g panna liquida
  • 40g zucchero
  • 7g colla di pesce (secondo me troppissima)
  • 70g tuorli (3-4tuorli)
  • 70g cioccolato al 70%

Preparare prima il cremoso al cioccolato che servirà per l'inserto della torta.Mettere la colla di pesce a bagno in acqua fredda. Scaldare la panna senza farla bollire. Montare le uova con lo zucchero ed aggiungere lentamente la panna calda, mettere sul fuoco e portare ad 82-85°C. Togliere dal fuoco e versare sul cioccolato spezzettato. Secondo me la gelatina puo' anche non essere affatto utilizzata per questo cremoso, la ricetta tuttavia la indica. Ho rivestito una teglia da 22 per crostate con la pellicola e ho versato il cremoso al cioccolato. Ho messo in freezer a congelare e ho continuato a preparare l'altro cremoso.

per il cremoso al caffè:

  • 250g latte
  • un cucchiaino di caffè liofilizzato
  • un cucchiaio di caffè in chicchi
  • 4 tuorli grandi o 5 piccoli (circa 100g)
  • 20g farina
  • 60g zucchero
  • 7g colla di pesce (secondo me troppa)
  • 300g panna fresca

Mettere il latte a scaldare in un pentolino con i chicchi di caffè e portarlo ad ebollizione. Aggiungere anche il caffè liofilizzato e spegnere il fuoco, lasciando in infusione per una decina di minuti.Mettere la colla di pesce ad ammorbidire in acqua fredda. Nel frattempo montare i tuorli con lo zucchero e aggiungere la farina. Versare lentamente il latte attraverso un passino al composto di tuorli e mettere a cuocere sul fuoco a fiamma dolce. Quando la crema è pronta, togliere dal fuoco e aggiungere la colla di pesce strizzata. Mentre la crema si raffredda montare la panna (non troppo, deve essere semimontata) ed aggiungerla alla crema al caffè con movimenti dal basso verso l'alto. Porre a raffreddare per una ventina di minuti.

Ho preso un cerchio per torte da 24 cm e l'ho messo su un piatto. Sul fondo ho messo il pan di spagna (abbastanza sottile) e l'ho bagnato con del caffè espresso. Ho fatto un primo strato di crema al caffè. Ho preso dal freezer il cremoso al cioccolato ormai solido, ho ricavato un cerchio (fate attenzione, è importante che sia intero!) di diametro inferiore a quello della torta (18-20 cm in questo caso) usando un secondo cerchio per torte (va benissimo anche una ciotola capovolta per dare la direzione e un coltellino che tagli bene) e ho messo il disco di cremoso al cioccolato su quello al caffè, poi ho ricoperto ancora con crema al caffè fino al bordo del cerchio e ho messo in frigo a freddare. Per la decorazione ho usato quel che avevo, non è un granchè ma potete sbizzarrirvi con decorazioni di cioccolato, chicchi di caffè o quanto piu' vi piace.


mercoledì 25 giugno 2008

Fuoco Acqua Elettricità!




com'è che si dice?via il dente via il dolore. Altro esame messo in archivio: quando torno a casa e tolgo dal tavolo la miriade di libri, quaderni e appunti su cui ho studiato per tanto tempo per metterli nel ripiano della libreria "esami fatti", è sempre un momento di estremo sollievo. Il primo giorno di (momentanea) libertà, è dedicato all'ordine casalingo (soprattutto della mia camera), alle mie blog relations e alle mie public relations, a qualche coccola personale...e poi si vedrà!Per adesso mi sto barcamenando, nella mia oasi in mezzo all'afa di questa città (potere dei condizionatori!) tra le piu' tristi puntate di tutti i telefilm che hanno segnato le varie tappe della mia infanzia e adolescenza (da Beverly Hills, a the O.C. passando per Dawson's Creek!)... che fortuna che su sky le stiano ritrasmettendo e che siano tutte e 3 nelle stagioni che detestavo proprio oggi che posso vederli!Nel frattempo, per il pomeriggio è prevista una fuga al femmile tra Outlet&Serata fuori città...anche se ancora l'organizzazione non è stata messa a punto del dettaglio (forse cena a ostia?Nella capitale?Qui in città?). Prometto solennemente che faro' del mio meglio per non acquistare scarpe, in realta' non sono tanto ispirata allo shopping, ma il negozio di Les Tropeziennes potrebbe farmi venire piu' di una ispirazione!Ah, già, ho appena detto niente scarpe...Si Si, lo so che ne ho appena comprate tre paia su quel sito, ma ancora non mi sono arrivate!A proposito Monique, mi dici come mai tu hai fatto l'ordine dopo di me e ti sono gia' arrivate???Mica milano nel frattempo è stata venduta all'inghilterra!?!? AAAAhh! E poi la piccola (ecco qua, ora mi metto pure a dare della piccola a qualcuno, prima o poi doveva accadere..sigh!) GG, mi ha dato un premio dolcissimo, troppo coccoloso!

Graaaaazie Giulia! E in bocca al lupissimo per gli orali della maturità! Da parte mia, dopo lunga e attenta riflessione, the "i love you this much" award, viene assegnato a...
Vi starete anche chiedendo:sai che cosa ci vuole a fare un'insalata col tomino? Non è che devi mettere sul blog pure la pasta al burro! E invece no, brutti cattivi! Questo tomino è un evento che ha del miracoloso! Non lo compravo piu' da tempo, visto che ogni volta si squaqquaraqqua (voce del verbo squaqquaraqquare:io squaqquaraqquo,tu squaqquaraqqui...nda) tutto nel padellino..invece ho scoperto il supertrucco, magari voi gia' lo sapevate tutti, pero' ve lo dico lo stesso! 15 minuti di freezer! Eureka! Si fa la crosticina, dentro rimane morbidoso e non si apre! Io l'ho accompagnato con un'insalatina con olive nere, speck e mais, tanto pepe e sopra al tomino un giro di miele...Buonissimo, poi se potessi trovare i tomini di capra come si usano in France, sarei ancora piu' felice... Magari mi consola il sig. Les Tropeziennes...:))

mercoledì 18 giugno 2008

Luci a Zurigo! (e sullo shopping!)

Decreto ufficialmente il successo e la benauguralità della Cena degli Azzurri! E vi ricordo anche che, poichè siamo ancora in corsa per il titolo Europeo, "con gli azzurri davanti alla Tv" va avanti...eccome se va avanti!Quindi se eravate scettici, distratti o svogliati, avete ancora tempo per ripensarci! E così una bella (si fa per dire, qua tuoni, lampi, fulmini e saette!) sera di giugno, la nazionale si è ricordata che nemmeno 2 anni fa ha vinto il titolo mondiale e nonostante ancora ci fossero alcuni elementi in campo che continuavano a dimostrare che Donadoni dovrebbe mettersi a fare, che so, il suonatore di Oboe, abbiamo fatto non uno ma ben due gollazzi alla formazione allenata dall'uomo con le sopracciglia più lunghe del mondo (mai viste sopracciglia che arrivano tanto giù!). Che siamo contenti, è vero. Che il tanto atteso biscottone olandese non c'è stato, e che il 50% della nostra qualificazione, è dovuto ai tulipani, è altrettanto vero. Che anche la nazionale di calcio stia riflettendo l'andazzo Italiano generale, e cioè che non si va avanti per merito, è ancora piu' vero però! Insomma, secondo me, scongiuri alla mano, ormai arriviamo in fondo. Ma non mi dite che ieri era una partita difficile: Domenech non ha convocato la creme dei francesi (Flamini, Trezeguet..), Ribery s'è scocciato dopo pochi minuti, Vieira infortunato, Thuram in panchina, Abidal espulso... Suvvia...In ogni caso, siamo tutti contenti. Speriamo che oltre a mantenere i risultati ci sia anche qualche bella partita, con piu' impegno e piu' concretezza da parte dei nostri (Tooooooni, svejete bello de casa, su, siamo in Svizzera, Euoropeo2008 ricordi???).


Comunque, come vedete, il biscotto alla fine l'ho fatto io (ahah!che simpatia travolgente!) e sono entusiastissima del risultato, questi Pinbiscottini sono farina del sacco della ultramiticasuperincredibile Pinella! Chi è Pinella? Non conoscete il blog di Pinella? Poveri voi! Non sapete cosa vi perdete! La ricettina è qui, ringrazio pubblicamente Pinella che con il suo blog mi sta insegnando un sacco di cose sulle tecniche dolciarie ed ha una fantasia e una bravura senza uguali! Grazie Pinella!

Nel frattempo, volevo dirvi che anche se manca ancora un giorno alla chiusure del sondaggio sulle scarpe (ah, pensavo fosse ovvio che dovevate tutti votare per il si...!) potete risparmiarvi la fatica di cliccare sul puntino (giusto): sono andate a ruba. Nonostante io abbia scoperto il sito/mecca per le shopaholic di tuuuutto il mondo, le adorate scarpe feticcio di Sex And The City sono state prese d'assalto...Tuttavia mi sono consolata con:
  • un paio di sandali favolosi, tacco11, con nastri di seta
  • una ballerina a righine bianche e marroni
  • un sandalo flat colore silver (che avevo adocchiato in una puntata di OC, ai piedi della fashionissima Misha Barton=Marissa)
  • un vestitino nero, semplice ma molto glamour, proprio come lo cercavo da mille e mille anni

per un totale di 120 euro (praticamente regalati, eheh!). Ecco le fotine dei miei splendidi acquisti..sperando che prima o poi arrivino! Il vestito nero si vede poco, ma infondo c'è tutta una serie di ruches molto sfiziose! :)






AAAAh, mi stavo quasi dimenticando che la mia cara Sweetcook mi ha dato un premiuzzo! si chiama Premio al Buon Corazon e serve praticamente a conoscersi meglio!












Un colore: ultimamente il viola!

Un numero: 8

Un libro: Il buio oltre la siepe di Harper Lee

Una canzone: Come musica

Una pietanza: pasta!

Un dessert:al cioccolato!

Un posto: casa al mare

Un film: I cento passi

Un momento del giorno: la sera o la mattina presto

Blogs, forum o chat?: blog e forum

Un punto di riferimento attuale: la supermum

Un punto di riferimento storico: Grace Kelly!eheh!

Un punto di riferimento nella finzione: Carrie Bradshow!

Un caffè: non si rifiuta mai!

Progetti immediati: 3 esami in questa sessione!

Sei felice?: sono fortunata!

Osi dire la tua età?: 24 anni


E mo dovrei passare parola? ehm... Saaaapaaaaa! Virgiiiiniaaaaa!

mercoledì 11 giugno 2008

Con gli Azzurri davanti alla tv!



Nella speranza che Venerdì pomeriggio il soprastante attaccante venga schierato come titolare (ah, ma avete visto quanto sono brutte le magliette di quest'anno???) taglio ufficialmente il nastro virtuale della Cena degli Azzurri (cliccate!il sottofondo musicale ci vuole!)! Mi raccomando, non potete mancare ad evento di siffatta importanza, ne va della nostra credibilità nel mondo, della serenità nazionale (si sa che gli italiani preferiscono vincere l'europeo piuttosto che avere un governo serio!eheheh...perdonate la frecciatina su!Sono la padrona di casa!) della nostra stabilità emotiva! Inizio oggi a postare i link a tutti coloro che hanno già aderito all'iniziativa, vi chiedo una cosina: scrivetemi sul post che proprio quella è la ricetta che partecipa a Con gli Azzurri Davanti alla Tv sono un po' tarda, datemi una mano!

Le mie "Quenelles di ricotta e spinaci con salsa di pomodoro e basilico"



Ed eccomi qua con la mia ricettina, più tricolore di così non poteva venirmi. Avevo già fatto gli gnocchi di ricotta, a quell'impasto è bastato aggiungere degli spinaci già cotti (lessati, saltati in padella...). Ho fatto le quenelles con i due cucchiai, le ho lessate per pochi minuti e ho servito su un letto di salsa di pomodoro e basilico che piu' semplice non si può. Sono veramente gustosi e saporiti, oltre ad essere assolutamente light e adatti anche alla dieta a zona! Speriamo ci portino tutta la fortuna di cui abbiamo bisogno, continuiamo a sperare e FORZA AZZURRI!!!

martedì 10 giugno 2008

Scusate...com'è finita Italia-Olanda?


Ehm...Dove eravate ieri sera? Non andateci più. Con chi eravate ieri sera? Non invitatelo più. Che cosa avete mangiato ieri sera? Non mangiatelo più! Quale maglietta avevate addosso? Non mettetela più! Avevate immaginato qualcosa di peggio? Penso ci volesse davvero una fervida immaginazione. Il mio post partita è stato tutto un insulto a Donadoni e alla gente che ha messo in campo, meglio di Materazzi pure Cannavaro con le stampelle, Gianni Morandi con i suoi innumerevoli anni e perchè no, pure io (che pero' mi sono sempre sentita un centrocampista alla Nedved o al massimo un attaccante..) ! In ogni caso, visto che ormai bisogna stare attenti alla sfiga, come dicevo ieri con lei, inizierò a postare i vostri bellissimi link per la cena degli azzurri solo da domani, nella speranza di aver rimosso almeno in parte la tremenda sconfitta di ieri! Quindi continuate a scrivermi i link, e nel caso ci fosse qualche distrattone che passa di qui solo oggi, riepilogo l'iniziativa:
La "cena degli azzurri" è una cena virtuale a cui tutti sono invitati a partecipare, basta scegliere una ricetta (meglio se preparata per l'occasione, ma va benissimissimo anche qualcosa di già postato) che reputate adatta da servire al vostro gruppo partita davanti alla tv: può essere un dolce, un primo, un secondo, un antipasto, un panino, un fingerfood, un aperitivo...qualsiasi cosa portereste se vi invitassi a vedere la partita da me! Non ci sono stretti limiti di tempo: finchè l'Italia resta in gioco potete mandare la vostra ricetta (insomma venerdì c'è un unico risultato utile!La vittoria, a sto punto sia nostra che dell'Olanda..) da domani troverete i primi link di ricette...Grazie a tutti per il vostro entusiasmo e per la partecipazione!Mi raccomando adesso il morale deve restare alto!
FORZA AZZURRI!

lunedì 9 giugno 2008

L'Italia s'è desta!


Tra i miei millemilioni di difetti c'è anche quello di essere una supersfegatata tifosa di calcio, non so a quale traumatico evento infantile possa collegarsi questa passione, ma io sono l'unica che quando stiamo a cena o fuori con amici, si mette a parlare di calcio, partite, calciomercato, tattiche e formazioni, per la gioia della parte femminile della compagnia. E vi comunico che ci capisco anche parecchio! Ora, voi capirete che oggi, giorno in cui la nostra Nazionale farà il suo debutto negli europei di Austria e Svizzera, per me è un giorno importante, così come sarà importante tutta la settimana che vedrà segnato il nostro destino. Della serie: visto che ormai sul panorama internazionale abbiamo la credibilità di Topo Gigio, almeno teniamo su la nostra reputazione sportiva! In ogni caso, la cosa ancora piu' bella di eventi come mondiali&europei, è che ci si ritrova inequivocabilmente e con una buona scusa tutti insieme davanti alla tv e questo oltre ad essere per me motivo di grande divertimento, mi "costringe" a cucinare per mille persone il che ovviamente mi rallegra non poco! A questo proposito volevo manifestarvi tutta la mia presunzione, istituendo una di quelle "cene virtuali" dal titolo
con gli azzurri davanti alla tv
Non ci sono molte regole, qualcosa che vi piace preparare quando vi si riempe la casa di tifosi sfegatati, che può essere tricolore, un fingerfood, un panino stuzzicante, dai, facciamo finta di cenare tutti insieme guardando la partita davanti alla tv! Anche se il calcio non vi piace, fate uno sforzo patriottico! Quando avete scelto il vostro piatto e pubblicato sul vostro blog, fatemi un fischio con link alla ricetta e al vostro blog, io mi impegnerò a raccogliere tutto qui. Il limite di tempo è: la permanenza dell'Italia nel torneo, finchè andiamo avanti, cucinate, cucinate e cucinate!;
Spero proprio che parteciperete in tanti e passateparola!;)
Branzino al forno con pomodori e basilico
anche qui la ricetta è facilissima: il pesce (eviscerato e pulito solo internamente) si mette in un cartoccio di carta da forno, riempito al suo interno con un trito di aglio e erbe aromatiche. SI aggiunge un filo d'olio, qualche fettina di limone, rosmarino, salvia e pepe in grani. Si chiude bene il cartoccio e si mette in forno a 180° per circa mezz'ora (dipende dalla grandezza del pesce). A cottura ultimata, si toglie la pelle, si sfiletta e si serve con pomodori e basilico, un filo d'olio, sale e pepe bianco.

giovedì 5 giugno 2008

Importante raccolta firme!Aderite numerosi!

..Nonostante ancora imperversi la tempesta, almeno qui da me, si verificano in giro fenomeni sconcertanti che meritano una raccolta firme che ne determini l'abolizione definitiva. Come avrete capito anche da altri post, sono molto sensibile al tema della prova costume. Mi sto impegnando, anche non con la costanza che vorrei, ma a causa di alcuni spregevoli individui il mio cammino sta diventando sempre piu' in salita. Ora dovete dirmi, che cavolo di bisogno c'è di mandare a qualsiasi ora e su qualsiasi canale, su millemilioni di cartelloni per la strada e anche per radio fuorvianti pubblicità di gelato in tutte le sue forme!?!? Ora, le peggiori, ovviamente sono quelle in tv, dove puntualmente rimani ipnotizzato mentre:

  • La suadente signorina di turno si esisbisce in un incredibile morso ad uno stecco improponibilmente cioccolatoso: sisi, sto parlando della casalinga Eva Longoria che decide di non pranzare mai piu' ( e sottolineo Mai Più) per mangiare un-unico-solo-Magnum. Cioè, dico, l'avete visto? Ma come si fa a concepire un gelato cosi? Quanta roba ci hanno messo dentro? Cioccolato in tutte le sue forme scoperte finora, bianco, nero, a pezzi, in biscotti e pure le nocciole!

  • L'altra suadente signorina (ovviamente taglia 40!) si sdraia sulla spiaggia per addentare un secondo stecco, che avrà pure dentro un apparentemente light sorbetto di arancia, ma ha uno strato di 3 dita di cioccolato! E suvvia!!!

  • Il gelato si "fa" da solo davanti ai tuoi occhi:una mano invisibile (sara' mica Dio!?) versa dall'alto gli ingredienti per poi magicamente creare il gelato finito, oppure ancora peggio, quando il cucchiaino scivola sulla superficie della vaschetta finendo per fare un boccone incredibile (che va sempre a finire nella boccuccia della signorina di turno, sempre e ovviamente taglia 40!) in cui si puo' trovare di tutto, cioccolatini pieni di caramello, biscotti, praline, noccioline, mandorline, pezzi di cioccolata, squagli di cioccolata, chicchi di caffè ricoperti di cioccolata...E' un incubo!

  • E poi perchè non ce la possiamo prendere pure con i bambini, senno ne avrei anche per loro, che stanno tutto il giorno a sbafarsi gelato-merende davanti ai miei occhi cantandoci pure una gioiosa canzoncina per l'occasione, oppure ringo-gelato, biscotti-gelato,ministecchi, coppette, cornetti...Ma lo sapete che l'obesità infantile è aumentata dell'80% negli ultimi 10 anni!?EEEEH? lo sapete??:))))

  • Il cornetto al croccantino! Si sono inventati perfino il cornetto al croccantino!

  • Alla fine quando vai al supermercato è ovvio che sei costretto a passare, mentre compri che so, il minestrone surgelato o i ciuffetti di spinaci al naturale, davanti all'immenso scaffale con i gelati...Tra tutte quelle variegature (ultima novità quella al Dulce de Leche!), barattolini, barattoletti, monoporzioni (beh?per me una vaschetta da 500g è una monoporzione, e allora?)...Forse ho sbagliato mestiere:avrei dovuto fare l'assaggiatore o almeno il cosulente dell'Algida...

Alla luce di queste importanti e inconfutabili prove, istituisco la raccolta firme per l'abolizione delle pubblicità ingannevoli, fuorvianti e profondamente scorrette, dei gelati. Aderite Numerosi!



PS: le coppettegelato con il muesli,lo yogurt e i frutti di bosco, magnatevele voi!oh!


Detto questo, che mi premeva molto e mi è stato molto utile anche per formulare un'auto diagnosi da chiarissima sindrome da volpe e l'uva, ecco la ricettina della foto iniziale!
  • Carpaccio di polpo con zucchine grigliate
  • un polpo da circa 800-1000g
  • sedano,carota, scalogno e tutto quel che mettete nell'acqua di cottura del polpo
  • sale&pepe
  • zucchine grigliate, insalata o altro per accompagnare
Sembra complicato ma non lo è, se ce l'ho fatta io, ce la possono fare tutti. Il polpo si lessa come per l'insalata mettendo nell'acqua gli ortaggi e gli odori che preferite. Nel frattempo preparate una bottiglia di plastica dell'acqua minerale (vuota), l'ideale sarebbe quelle cilindriche, lisce (della Fabia per intenderci) ma vanno bene anche le altre, basta tagliare la bottiglia all'altezza della strozzatura. Quando il polpo è cotto, cosi' com'è, tutto intero e ancora bollente, si mette nella bottiglia pressando bene. Tagliate l'eccesso della bottiglia (se c'è), se puo' servire mettete un piattino o un coperchio a misura che lo tenga ben pressato e poi avvolgete con la pellicola piu' di una volta in modo che stia fermo lì. Lasciate freddare e poi mettete in frigo per almeno 8-10 ore, ma la cosa migliore è una notte o una giornata. Trascorso il tempo aprite il pacchetto, e vedrete che il blocco di polpo viene via facilmente tutto intero. A questo punto lo tagliate molto sottile, a mano o con l'affettatrice, lo mettete sul piatto e lo condite con olio, sale e pepe o come piu' vi piace. Potete accompagnarlo con un'isalatina, con le zucchine, con il sedano o con quel che preferite! Con quel che rimane, soprattuto nella base della bottiglia se usate quelle con i piedini, io ho fatto una classica insalatina con le patate lesse e il prezzemolo...


LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale