lunedì 31 marzo 2008

..A volte ritornano..!



Eccomi qua, dopo qualche giorno di assenza!Lo sprint finale della sessione d'esame, pasqua e impegni vari mi hanno tenuto lontana dalla mia paginetta! Grazie per tutti i vostri commentini e per avermi cercato, sappiate che mi siete mancati molto anche voi! Stamattina dopo essermi ripresa da una nottata tremenda alle prese con una delle mie solite emicranie, visto che non ce la facevo proprio a mettermi in macchina per andare a lezione all'università, ho deciso che avevo bisogno di una mattinata a letto. Adesso che si sta avvicinando l'ora di pranzo, ho deciso di venire a sbirciare tra i vostri bei blog, perchè anche se sono a casa sola soletta, qualcosa dovro' mangiare! Inoltre accetto consigli per una cenetta a lume di candela, vorrei preparare qualcosa di sfizioso per il mio Lui, che non mangia mai il pesce fatto come si deve, per cui volevo cimentarmi proprio in qualcosa del genere.. Non vorrei fare il solito pesce al forno, piuttosto tante piccole cosine..Le mie idee erano:
  • una tartare di tonno rosso e un carpaccio (tutto crudo quindi)
  • una passatina o una zuppetta di qualcosa, con i gamberoni avvolti nel lardo di colonnata
  • un'insalatina di polpo? qualche ideuzza piu' nuova?
  • aiutatemi voi!

Nel frattempo vi consiglio queste Crostatine alla creme brulèe! L'idea mi era balenata in testa qualche volta ma solo dopo aver visto che era realizzabile sullo scorso numero di sale&pepe ho deciso di farle per la festa di una mia amica! La pasta frolla è questa qui. Si preparano delle crostatine individuali, si bucherella bene il fondo e si mette a cuocere la sola base con i fagioli secchi o le palline di porcellana per circa 15 minuti come indicato nella ricetta del link. Dopo di che si riempono della crema classica della creme brulèe, e si fa cuocere a 145° per un'altra mezz'ora, o cmq fino a quando la pasta frolla è colorata e la crema è rappresa in superficie. A cottura ultimata si mettono a raffreddare per un'oretta e al momento di servire si cospargono di zucchero di canna e si caramellano con la pistola apposita, facendo attenzione a non bruciare il bordo di pastafrolla. Grande successo! Ammetto di essere stata pesantemente presuntuosa, non ho assolutamente seguito la ricetta della rivista, ho usato le mie ricettine collaudate...

Mi raccomando, aspetto i vostri consigli per la mia cenetta di mercoledi ( insomma avete poco tempo!) e volevo fare i miei complimenti a Lory, La ciliegina, Fiordizucca, Cavoletto e Petula per il bellissimo servizo realizzato su sale&pepe grazie alla loro bravura e fantasia!!!

martedì 11 marzo 2008

Almeno il ricordo!!!



..del cioccolato! Questo era tanto per cambiare un dolcetto per il mio lui, che va letteralmente matto per i cioccolatini tipo After Eight, quelli con la menta dentro. A dire il vero non dispiacciono neanche a me, ma quando ho visto questa ricetta sulla rivista "sale e pepe" non potevo che provarla. Se avete la rivista, vi sarete sicuramente accorti che la loro era nettamente piu' bella, piu' liscia, più regolare, più geometrica. Il fatto è che non sono riuscita a trovare uno stampo rettangolare 12x5! Quindi ho dovuto farlo artigianalmente, con del cartoncino, visto che questo dolce va in frigo e non in forno. Tuttavia è venuto più basso del previsto! Su, non facciamo i perfezionisti, se volete provarlo, ecco qua:


  • Marquise di cioccolato e menta (per un dolce piccolo da 2 persone)
  • 80g di cioccolato fondente ( ho usato un 70%)
  • 40g burro
  • un uovo
  • 30g zucchero a velo
  • 4 cioccolatini tipo after eight più quelli per la decorazione

Fondere il cioccolato a bagnomaria con un cucchiaio d'acqua. Nel frattempo lavorare il burro a crema ed incorporare il tuorlo, poi lo zucchero a velo e il cioccolato fuso, tiepido. Montare a neve l'albume ed aggiungerlo con delicatezza, dal basso verso l'alto. Amalgamate bene il tutto e mettete un terzo del composto nello stampo, rivestito precedentemente di pellicola per facilitare poi il servizio del dolce. Disponete sulla crema le cialde alla menta e poi coprite con altra crema, proseguendo fino alla fine degli ingredienti. Va tenuto in frigo per almeno 12 ore. Poi spolverate di cacao amaro, e decorate con altre cialde sui bordi del dolce e una tagliata a cuoricino sulla superficie!



se volete farlo per piu' persone (tipo 6!) ecco le dosi adatte:

  • 250g fondente
  • 125g burro
  • 3 uova
  • 100g zucchero a velo
  • 16 cioccolatini
  • uno stampo quadrato da 12 cm di lato

lunedì 10 marzo 2008

Mes 7 Secrets


Monique e Grazia mi hanno invitato a fare questo difficilissimo meme dei 7 segreti, cominciamo con le regole, che sono queste:
- le regole del gioco copierai
- 7 dei tuoi segreti svelerai
- 7 felici vincenti individuerai
- un messaggio per avvisarli invierai
- a consultare il tuo blog li inviterai
Premetto che è difficile, perchè io sono assolutamente incapace di tenere segreti che riguardano me, per quelli che mi confidano non c'è problema, sono una tomba, ma sono assolutamente incapace di "mentire", almeno le poche volte che ci ho provato, mi hanno sgamato sempre, anche piuttosto rapidamente... pronti, via.
  1. Questo Blog è l'unico segreto che ho con tutti. Nessuno sa dell'esistenza di questo spazio, nè la mia mamma, nè il mio lui, nè i miei amici. Ho sempre tenuto un diario, fin da piccola, ho smesso qualche anno fa quando ho scoperto che qualcuno di cui mi fidavo (lo sbaglio piu' grande della mia vita!) lo aveva letto di nascosto. Questo blog è un po' una evoluzione e un po' un segno di continuità, piano piano ci sto mettendo tutto quello che mi piace fare, piu' o meno tutti i miei pensieri, unendoli alla necessità di tenere insieme le ricette che si provano in questa cucina, insieme al risultato visivo, e..anche se a volte sono stata tentata di mostrarlo a chi mi vuole bene, ho paura che poi non sarei piu' spontanea al 100%. Quindi per ora, resterà segreto!
  2. Sono veramente troppo disordinata. Questo invece è un segreto per voi, perchè mia mamma lo sa benissimo! Il mio Lui rimane sconcertato quando entra in camera mia, anche quando io sono convinta di aver messo in ordine, il mio ordine per gli altri è ancora disordine. Il mio disordine, per gli altri e caos completo!
  3. Una mia compagna di scuola ha iniziato a fare le collane molto prima di me, molto diverse dalle mie, tutto un altro stile. Ma quando mi ha fatto i complimenti per quella che portavo al collo e che avevo fatto io, non sono riuscita a dire altro che "ti piace davvero? ha iniziato a farle anche una mia amica!!!" vattelapesca perchè!Avevo paura che si sentisse copiata, privata dell'esclusiva, ma che ne so!In quell'istante ho pensato solo stupidaggini e mi è uscita quella cavolata.. ancora adesso non riesco a uscire da questa bugia e questo è il motivo per cui odio le bugie! E i segreti!
  4. Odio gli insetti. Anche questo è un segreto solo per voi. Da piccola, nella casa in cui sono nata, stavo perennemente in giardino. Non ricordo di aver avuto paura finchè non mi è saltata addosso una cavalletta. Non sono uscita per due giorni, stavo nel lettone sotto le coperte e non volevo uscire. Il mio Lui è disperato perchè quando stiamo da lui in campagna io sono tesissima. Il mio udito superiore mi consente di sentire anche il piu' minimo ronzio, li odio tutti, cavallette in primis ovviamente, ma anche api ( non è vero che non ti attaccano se le lasci stare, mi hanno punto per ben due volte e io non le stavo proprio considerando!!!), puzzacchiole, mosche,ragni, calabroni, farfalle...per me so tutti uguali. Bleah!
  5. Sono capace di mangiare da sola una vaschetta di gelato da mezzo chilo, in una sola volta.
  6. Ho sempre paura di spendere troppo, controllo di continuo l'estratto conto e generalmente quando mi compro qualcosa dopo 25-26 secondi mi scatta automatico il senso di colpa. Nei confronti di tutti, da mia madre al mondo intero, anche se nessuno mi ci fa mai sentire perchè non sono una che spende smodatamente, anzi, da quando ho il mio conto, sono diventata di un tirchio nei miei confronti che faccio quasi paura. Poi se esco con gli amici magari capita che paghi io...So strana, su!
  7. Sono iperapprensiva nei confronti di chi amo. Chiamo mia madre di continuo per sapere dov'è e se sta bene, la notte se mi sveglio controllo se respira! Stessa cosa nei confronti dei miei cuginetti, al mare non li perdo di vista un attimo, soprattutto nell'acqua.In conclusione sono una gran fifona!!!

la palla passa a Elisa, Moscerino, Giovanna, Tulip, Adina, Lory, Stella. Ovviamente solo se vi va!!!

venerdì 7 marzo 2008

La direzione sbagliata






Come ogni mattina, quando non mi sveglio all'alba per andare a Roma, ho fatto colazione davanti al tg delle 8. E come ogni mattina mi sono ritrovata a fissare lo schermo con un'espressione tra l'incredulo e lo sconvolto. Negli ultimi giorni si sono rincorse notizie terribili, che avevano tutte per protagonisti dei bambini: ora non so se è solo una questione di sensibilità troppo spiccata o di mia stupidità, ma non riesco proprio a vedere, a sentire, a sentir parlare di bambini che soffrono, per qualunque motivo e in qualunque posto si trovino. Da una settimana non si fa che parlare dei bambini di Gravina. Già quando li cercavano e facevano vedere le loro fotografie, mi si fermava il cuore. Dopo le ultime notizie, i tg sono diventati inascoltabili; è inaccettabile che due bambini cosi' piccoli abbiano avuto un destino cosi' orribile. E' una cosa che mi fa male già da semplice spettatrice, se fossero stati i miei cuginetti io sarei morta. Ma lo sarei gia' da tempo, dal giorno dopo la loro scomparsa, anche se forse avrei cercato sotto ogni mattonella del paese, non avrei potuto mai dormire non sapendoli al sicuro. Nel frattempo comunque, stanotte una donna ha abbandonato il figlio di 3 anni davanti al pronto soccorso di un paese vicino Napoli, perchè è celebroleso. E una bambina è stata investita, ad Acilia, non da una ma da ben due macchine, che ovviamente non si sono fermate, nessuna nelle due. Ieri sera a R.I.S c'è anche stata la ricostruzione della strage di Erba, in cui un bambino di due anni fu ucciso brutalmente perchè piangeva. Quello che penso, è che un Paese ( e per paese intendo tutto, italiani&governo) che non sa difendere i suoi bambini, quindi il suo futuro, non ha un grande avvenire davanti a sè. Il secondo capitolo del telegiornale è sempre dedicato al voto, che ci sara' da poco piu' di un mese. Ora non so voi, che avete sicuramente piu' esperienza e maturità di me, ma io non so davvero cosa, chi votare. Non mi sento rappresentata da nessuno di questi individui, sempre le stesse facce, figli dei figli, scagnozzi di scagnozzi. Questa volta hanno pure avuto il coraggio di dire che nelle liste non ci sono politici indagati o condannati! Bella battuta, mi sembra che quella sia veramente la categoria piu' ben rappresentata da entrambi gli schieramenti, quelli per cosi dire "maggiori". Riguardo i partiti minori, sarebbbe quasi il caso di non esprimermi.Ma la cosa che mi colpisce di piu' e che questi signori ci prendono palesemente in giro, ma nessuno dice nulla, anzi, si manifesta perchè il Papa non vada alla Sapienza, ma non perchè il Paese è guidato da gente corrotta, ipocrita e spesso anche ladra. Ora, magari questo non è lo spazio adatto, starete pensando, a discussioni di questo tipo, ma non si puo' a volte fare a meno di riflettere su questi argomenti, almeno io non posso. Comunque in tutto questo ci sono almeno due cose che fanno ridere, per cosi' dire, o almeno sorridere: la prima è la guerra dei sondaggi. La matematica non mi è mai piaciuta, ma come tutti sanno non è un'opinione:allora, il PdL dice di avere il 40% e il PD dice di avere recuperato lo svantaggio e di stare quasi alla pari, quindi diciamo 38%; l'Udc dice che come minimo (se non vince eh!) ha il 10%, l'Arcobaleno pure, e..Storace/Santanchè dice che correndo da solo, prende come minimo il 60% (vi giuro che in una intervista ha detto cosi, non scherzo!). Facendo un rapido calcolo, quindi: 40+38+10+10+60= 158%. Sisi, come no... Ah, la secondo buona notizia è che Mastella ha deciso di non candidarsi. Un raggio di sole...



  • tuttavia, pur zompettando da una cosa all'altra, bisogna pur addolcirsi la vita in qualche modo (...) anche se il panorama è questo e anche nelle settimane di dieta. Presa dalla tristezza e dalla voglia di dolce, l'altra sera ho fatto questo

  • Bicchierino di mousse di ricotta e arancia : ho lavorato la ricotta a crema con un cucchiaio di latte scremato, caldo. Ho aggiunto un cucchiaino di miele. Sul fondo di due bicchierini ho messo dei cereali integrali ( vanno bene anche biscotti sbriciolati!) ho messo la mousse. In un pentolino ho messo un po' d'acqua a scaldare con un cucchiaio raso di zucchero e ho immerso la buccia di un'arancia tagliata a zest per qualche secondo, poi l'ho messa sopra la mousse e voilà. voglia di dolce saziata (per un po')


...domani giuro che faccio il meme!!

martedì 4 marzo 2008

Qualcuno E' perfetto!



Forse da queste immagini non sembra, ma loro sono veramente perfette. Questa volta, per la prima volta, sono venute lucide, compatte, friabili, per niente appiccicose all'interno. Si scioglievano in bocca! Davvero favolose! Sono state spazzolate in un nanosecondo! E visto che, da ieri, sono ufficialmente a dieta, in previsione del mio prossimo shopping del vincitore, sabato mi sono giocata la carta del mio dolcetto preferito! Finalmente ho capito che fare le meringhe non è assolutamente difficile, ci vuole solo moooolta ma moooooolta pazienza. Del resto si sa che la pasticceria è una scienzache va applicata senza mai e poi mai avere fretta. Mi sono venute circa un centinaio di meringhette con queste dosi, gia' sto pensando ad una variazione per pasqua, con la panna e le fragole...dite che se dovessi fare le meringhe rosa sarebbe troppo anni '80?? :)


  • ingredienti per circa 100 meringhe di 4-5 cm di diametro
  • 6albumi
  • 400g zucchero semolato
  • qualche goccia di succo di limone
  • un pizzico di sale

  • per la farcitura
  • 400ml di panna fresca
  • un cucchiaio di zucchero
  • due cucchiaini di caffè liofilizzato

Ho messo nella planetaria, dopo aver fatto riposare per una ventina di minuti il reicipiente in frigorifero, gli albumi con un pizzico di sale, azionando alla velocità minima. Quando iniziavano a montare (appena hanno un aspetto schiumoso) ho aggiunto 200g di zucchero semolato e ho aumentato di un po' la velocita' della planetaria (per chi ha il kenwood, alla velocità 4) e fatto montare per circa 15 minuti. Non appena lo zucchero si è sciolto e gli albumi iniziano a diventare compatti, ho aggiunto il resto dello zucchero (gli altri 200g) e aumentato la velocita' a circa 7-8, facendo montare per altri 15 minuti circa. Il composto è pronto quando gli albumi si staccano "a fiocchi" e sono molto molto compatti. A questo punto ho messo tutto nella sac a poche con una bocchetta liscia (larga piu' o meno un cm) e ho fatto queste meringhette partendo dal centro e facendo uscire il composto premendo un po' verso il basso per ottenere una forma circolare (Giotto ti faccio un baffo!!!). Ho riempito tre teglie (rivestite con il silpat o con la carta da forno) e le ho messe in forno caldo, a 100° per 2 ore e mezza/ 3 ore. Le ho fatte freddare e nel frattempo ho montato la panna con lo zucchero e il caffè. Poi le ho accoppiate a due a due con la panna al caffè e messe nei pirottini! Visto che, se non si farciscono, si conservano a lungo, ormai ogni volta che avro' degli albumi faro' subito le meringhe!




LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte biscotti oggi non si mangia primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla confort food formaggio mandorle pasta di zucchero pistacchio ristoranti brunch frutta gnocchi home made insalate merenda noci pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia autunno basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme mousse pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca bicchierini burro cene condimenti creme etsy marmellata melanzane miele semifreddi trasferte Terni bloggheanno carote cioccolato bianco contorni crema fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa piccola pasticceria sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce broccoli cacao cannella carpaccio collaborazioni conserve creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena pasticceria peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale