sabato 22 dicembre 2007

Una (piccola) foresta innevata e tutti i miei auguri per tutti voi..


Eccoli qui, questo il secondo tipo di biscotti nelle bellissime scatole che ho comprato ieri e che spero di riuscire a farvi vedere prima di Natale! Non pensavo di avere cosi' poco tempo per fare tutto, infatti già è arrivato il giorno in cui tutto "doveva" essere pronto. Domani la partenza, già so che sara' un viaggio "della speranza" ci metteremo come minimo 6 ore, come massimo non si possono mettere limiti alla provvidenza della società autostrade, degli italiani che si spostano, delle raffiche di vento e della neve che quest'anno non si è fatta aspettare. Non vi dico ieri che odissea alla ricerca delle catene particolari per la macchina di mamma (quello del concessionario le ha detto: "signora, per carità ci metta solo quelle fatte apposta!" che ovviamente loro non avevano, aggiungete che lei chiama la macchina per nome, le parla per sapere come sta e l'accudisce con la devozione di un alfista (uomo)...viene fuori che abbiamo girato tutti i gommisti e i meccanici della città e tutti ci dicono: "Noooo, quelle solo il concessionario ce l'ha...dovete andare al concessionario!!" vagli a spiegare che è da là che veniamo..), non si riesce piu' a trovare un Nintendo per mio cugino piccolo nemmeno a chiederlo per favore, devo ancora fare il regalo a mamma, mio padre ci ha messo del suo chiedendomi di comprare dei presenti per dei suoi colleghi, mi mancano ancora due tipi di biscotti...Insomma, vado un po' di fretta e invece sto qui a sproloquiare...! Il fatto è che non so se riuscirò a fare un altro post per gli auguri e le scatole completate, quindi siccome non so se riuscirò a connettermi dalla terra innevata, vi auguro di passare un Natale meraviglioso, sereno, pieno di gioia e di risate; mi raccomando fotografate tutto quello che cucinate in questi giorni che sarò curiosissima di vedere le vostre opere!
un abbraccio grande...
Alberelli speziati sotto la neve
ingredienti:
100g miele
100g zucchero di canna
100g burro
350g farina
1uovo
un pizzico di bicarbonato
1 cucchiaio di cannella
mezzo cucchiaino di zenzero
..a bagnomaria sciogliere il miele, lo zucchero (lo ammetto, ne ho messo meno...) di canna, il burro a tocchetti. Setacciate la farina con il bicarbonato e le spezie, unite il mix di miele e burro tiepido e l'uovo, impastate e formate una palla che riposerà in frigo per un'oretta avvolta nella pellicola. Stendetela poi a mezzo cm, tagliatela con la forma che preferite e cuocete in forno per 7-8 minuti (dipende dalla grandezza, gli alberelli ci hanno messo un po' di piu'!) a 180°. Fate la glassa con 150g di zucchero a velo e 2 cucchiai d'acqua fredda, aggiungendo se è il caso altre gocce d'acqua. Quando i biscotti si sono raffreddati, utilizzare il pennello per glassare i biscotti e lasciarli asciugare un'ora. Io ho usato degli zuccherini colorati, ma se li avessi avuti avrei usato i confettini argentati!
...Buon Natale a tutti!

venerdì 21 dicembre 2007

Morbidi fiorellini..


Questi sono i primi, sono molto indietro con il lavoro sia dei biscotti che delle confezioni! Sono molto morbidi e profumati, la ricetta consigliava di immergerli per meta' nel cioccolato o di cospargerli con lo zucchero e il cocco ( che io odio ), quindi o optero' per la glassa o li lascero' nature! In frigo sta riposando una pasta frolla speziata per la seconda infornata.. intanto, ecco come fare i biscottini di pasta morbida..
ingredienti:
160g burro
100g zucchero a velo
2 cucchiaini di scorza di limone o arancia grattugiata
260g farina
1 uovo
far ammorbidire il burro fino a ridurlo a pomata, lavorarlo con lo zucchero a velo per ottenere una crema soffice. unire la scorza di agrume, l'uovo e la farina setacciata. Stendete l'impasto a circa mezzo centimetro di spessore e tagliate con il tagliabiscotti che preferite. Forno a 170° per 10-15 minuti.
ps: attinenza con i biscotti = 0 , pero' volevo comunicarvi che ieri mentre ero in giro per regali mi sono regalata un paio di tronchetti di camoscio grigio perla che sono una favola!!! :)))

mercoledì 19 dicembre 2007

I'm dreaming of a white Christmas...


Ebbene si, da oggi sono ufficialmente in vacanza anche io. Per qualche giorno almeno.. Non sono pienamente soddisfatta di me, purtroppo, avevo sempre sperato che svegliandomi la mattina dopo l'ultimo esame, sarei stata presa braccia e piedi dallo "spirito del Natale" . Invece l'insoddisfazione e un po' di sconforto, prevalgono su tutta la mia voglia di fare. Non è andata malissimo, lo scritto è andato (quasi sicuramente, risultati a gennaio) e l'altro esame, quello a cui tenevo di piu', dovro' solo completarlo a gennaio, ieri ho fatto una sola materia. Per cui diciamo 1 e 1/2 sui 2 previsti, dovrei accontentarmi. Invece no, proprio per niente contenta. Esame difficile, va bene, pero' non sono contenta. Per cui un po' tutto il resto dell'entusiasmo che avevo preventivato per questi giorni, non si sta facendo vedere. Oggi dovrei iniziare a fare i biscotti da regalare, dovrei uscire per i regali (non ne ho ancora fatto nessuno..), dovrei iniziare a fare le collane che mi hanno commissionato..Invece, niente, voglia zero. Lo so, lo so che non sono questi ii problemi della vita, pero' è il mio lavoro.. Visto che sono in casa, vi faccio almeno vedere il mio albero, come diciamo noi due in casa un po' alla Louis Vuitton, perchè come vedete è nelle sfumature del marrone e dell'oro :) ...




Dunque, ci sono vari tipi di palline, marroni lucide, opache e glitterate; di vetro trasparente con una decorazione dorata e soffiate; stelle marroni sbrilluccicanti e dei sacchetti di tulle bianco messi per una notte a bagno nel tè e riempiti con ghiande spruzzate d'oro.


Questo è un dettaglio della stella "sbrilluccicosa" ! Ci sono poi altre palline tra il crema e il dorato con un motivo a spirale; dei fili d'oro e dei fili di perle marroni lucide... Ovviamente ci sono tantissime lucine! A me piace molto! Ora vedo di riprendermi un po' e di ritirarmi su di morale, sono stata un po' brava comunque...!:(


venerdì 7 dicembre 2007

Crostata al cioccolato


Uffa, a quest'ora della notte, quando ancora si sta sui libri (forza, ditelo: "che noia questa co' sto' studio!!")una fettina di questa crostata ci starebbe proprio bene! E pensate che invece non l'ho neanche assaggiata..Questa è una foto rubata prima che se la portassero via!La mia tata, che viene qui ogni settimana a cercare di farci capire che "no,non si può lasciare la tazza del caffè in camera da letto e le scarpe in cucina vicino al camino", e che, no," con un gatto pelosissimo come il vostro bisognerebbe passare l'aspirapolvere almeno almeno 2 volte al giorno!", ha compiuto gli anni settimana scorsa. Entra in cucina come ogni giovedi' alle 8, già bella sveglia e arzilla e mi fa: "devo fare due feste!" "due?"penso io (che prima del caffè faccio fatica ad articolare qualsiasi parola, idea o azione di senso compiuto). E lei, come se mi leggesse nel pensiero "si si, mi devi fare due torte!!" E va bene..due torte siano. Una era questa, l'altra una Caprese alle nocciole di cui non posso darvi testimonianza. Fatto sta che comunque oggi, quando come ogni giovedi' è entrata cinguettante in cucina, ho ricevuto i miei 20 minuti buoni di complimenti, che pero' non posso riportare perchè non avevo ancora preso il caffè!:)
La cosa è semplice da spiegare: si fodera una tortiera con la pasta frolla, si copre di carta forno e di palline di porcellana/fagioli secchi, si mette in forno caldo a 180° per 35 minuti (o cmq fino a colorazione!) poi quando si è raffreddata si riempe con questa crema al cioccolato ("il cremoso del cappuccino") e si decora a piacere. Io avevo dei ritagli di pasta frolla che ho fatto cuocere con la base e li ho usati per fare questo "disegnino"! provateci e sono sicura che vi piacerà!

mercoledì 5 dicembre 2007

Flan di cioccolato caldo con crema inglese



Lo so, lo so cosa state pensando: "ancora!?" si!Ancora! Il dolce piu' inflazionato della storia della pasticceria, dopo il tiramisù, ovviamente, è ancora sfoggiato con orgoglio da qualche pazza, nel caso specifico, io. Questo tortino piace moltissimo alla mia amichetta, che sempre si lamenta del fatto che non lo mangia da tanto tempo..dovro' rifarglielo presto anche se cerco sempre di aprire i suoi orizzonti a cosette nuove, spesso con l'inganno!;) E' stato anche il secondo dolce della famosa cena della settimana scorsa, dopo il cappuccino al cardamomo, ma sicuramente quello che io, che li ho fatti, ho gradito di più. Ci vuole poco, fa la sua bella figura ed è veramente troppo buono. Insomma, è cioccolato puro ragazzi, che gli vogliamo dire? Inoltre, questa è la ricetta presa dal libro di Santin che non avevo ancora mai provato e che mi ha ovviamente conquistato ( a proposito, si possono postare le ricette prese da un libro? io penso di si, anche perchè lui è cosi cortese e gentile che spesso ha postato lui stesso le sue ricette sul forum del gambero rosso..). Qui in casa non si respira ancora aria di Natale, ma domani credo proprio che faremo l'albero..oggi esco a respirare un po' d'aria, visto che sono chiusa in casa tra i miei bei libroni da sabato e non ce la faccio piu', e penso che compreremo qualche nuova pallina per il nostro alberello, che poi vi farò vedere. Sono indietrissimo con i post, ho un sacco di cose da farvi vedere e tante altre viste in giro che voglio provare..si possono allungare le giornate a 36 ore?
flan di cioccolato caldo con crema inglese
ingredienti per 12tortini
100g burro
100g cioccolato fondente al 55%
50g farina 00
150g zucchero (io ne ho messo un po' di meno)
3 uova
2 tuorli
sciogliere a bagnomaria cioccolato e burro. battere i tuorli e le uova fino a farli diventare biancastri e aggiungere zucchero e farina setacciati insieme, continuando a montare fino ad avere un composto gonfio e spumoso. Aggiungere il miscuglio di burro e cioccolato ad una temperatura di 30° e mescolare dal basso verso l'alto con delicatezza. Distribuire il composto in 12 stampini imburrati e infarinati e cuocere a 200° per 10 minuti. Accompagnare con la crema inglese o con un buon gelato alla vaniglia e servire subito!

domenica 2 dicembre 2007

Cappuccino goloso profumato al cardamomo

Ci ho messo qualche giorno a postarlo, ma alla fine eccolo qui, il risultato tanto atteso e soprattutto molto apprezzato dai nostri ospiti. Inizio subito con le mie critiche, io, non me ne vorrà l'illustrissimo Santin, se dovesse passare per sbaglio da queste parti, non l'ho trovato particolarmente esaltante. Molto bello e coreografico, ma 'sto cardamomo nella crema non mi ha convinto del tutto!Avrò sbagliato io qualcosa? La prossima volta andrà meglio, intanto provateci anche voi..
..cappuccino goloso profumato al cardamomo di M.Santin

ingredienti crema cotta:
350g panna liquida fresca
50g latte
4 tuorli
60g zucchero
5-7g cardamomo tostato

bollire panna e latte. mescolare lo zucchero con i tuorli senza batterli eccessivamente.unirvi la panna calda e il cardamomo tostato e lasciar riposare 30 minuti. (a questo punto Lui la mette nel bicchiere e la cuoce nel forno a vapore..grrr!! visto che il mio è, diciamo, momentaneamete rotto (leggi inesistente!!), l'ho cotta come una crema inglese normale, fino a 80°, poi l'ho messa nei bicchieri da martini e ho fatto freddare.

ingredienti gelatina al caffè:
500g acqua gassata
7.5g colla di pesce
60g zucchero a velo
5 cucchiai di caffè solubile

bollire acqua e zucchero, aggiungere caffè e la colla di pesce ammollata in acqua fredda. quando la crema cotta era rappresa e la gelatina si è raffreddata ho fatto uno strato sottile in ogni bicchiere e rimesso in frigo

ingredienti cremoso al cioccolato
(dosi immense!)
1kg crema inglese
380g cioccolato fondente al 70%

versare la crema inglese calda a 50-60° sul cioccolato a pezzetti e mescolare per ottenere una crema densa, anche con il mixer a immersione (io non lo uso, faccio con il cucchiaio di legno e viene benissimo!)

assemblaggio: ora abbiamo nei bicchieri da martini, uno strato di crema cotta al cardamomo e uno strato di gelatina al caffè. Completiamo con il cremoso a cioccolato, un disco sottilissimo di pasta frolla molto friabile e, ancora sopra, con la schiuma di latte (lo ammetto, ho usato la panna poco poco montata). Io ho decorato cospargendo per metà di cacao amaro e con una tegolina di fondente al 70%.





PS:non vorrei sembrare insistente ma..chi si ostina a votare per l'acquagym????? :P

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin

TAGS

dolci cioccolato buffet fingerfood eventi light torte oggi non si mangia biscotti primi piatti emozioni formaggi verdura dolci al cucchiaio me antipasti pesce piatti unici natale colazione ricotta crostate cucina internazionale panna contest estate merende shopping uvetta vegetariano carne piatti freschi glassa pane pensieri sfizi caffè lievitati limone pomodoro recensioni ricette al forno nocciole umbria zucchine agrumi cipolla formaggio mandorle pasta di zucchero ristoranti brunch confort food frutta gnocchi home made insalate merenda noci pistacchio pranzi secondi senza burro Kenwood Chef Cooking arancia basilico caramello crudo cucina regionale gelato meme pasta pinoli piselli primavera zenzero zucca autunno burro cene condimenti etsy marmellata melanzane miele mousse semifreddi trasferte Terni bicchierini carote contorni creme fritto giveaway happy hour icone idee golose da regalare meringa sfoglia siti solidarietà speck spuntini the birthday party project torte salate verza zuppe Instagram Santin Torino agrodolce bloggheanno broccoli cannella carpaccio cioccolato bianco collaborazioni conserve crema creme brulee dieta proteica fave feste finocchio fiori di zucca mandarini martedi della moda mele olio olive out topic pasqua pasta fresca piccola pasticceria ricette base risotti viaggi vini wish list Abruzzo Germania Molise cacao calcio cheesecake cupcakes fragole gratin liquore Strega maionese menta moda orrore pasta ripiena peperoni porro raccolte salse torte decorate torte per bambini yogurt Berlino Gaeta Genuino Clandestino Gli Ingredienti Segreti dell'Amore Handmade Identità Golose Juve Mercato Brado Milano Monaco di Baviera Narì bed&breakfast Narì ristorante Paste di Meliga Roma San Valentino Secondi piatti Swiss Cheese Parade Zafferano Zafferano di Cascia amref anatra baccalà bignè biscotti energetici biscotti. meme burro di arachidi burro di noccioline carne cruda castagne cavolfiore cena in bianco di torino cereali charli cheesecake fredda cheesecake senza cottura chef cime di rapa composte cucina cinese cucina orientale cucina sana dai peso al natale davide scabin dior download eataly foie gras fois gras francesco apreda gianduia gorgonzola guanciale healthy healthy food iniziative inverno jovanotti kitchenaid la granda la tramontina lasagne legumi lime luca montersino macarons mangiare a Gaeta mangiare a Torino mangiare a Vasto marco stabile mollica molluschi mozzarella di bufala musica nutella pancakes pasta brisè pasta fillo pasticceria patate patate viola pere piemonte pink pizza pollo premi quiche quiche alsacienne quiche lorraine quiche vosgienne radicchio remoulade remoulade di sedano rapa riso rosso roma food and wine festival rosa cipria rosmarino roveja salsa bernese salutiamoci sedano rapa semi di girasole semi di zucca sesamo spinaci street food tartufo the hummingbird bakery torrone torta alla nutella torta skate vapore vongole
Con un Poco di Zucchero
tutti i diritti riservati - vietata la riproduzione anche parziale